RSS

Archivi tag: Valle del Belice

Energia Ambiente Democrazia

Riceviamo e pubblichiamo:

24-marzo-2013A tutte le cittadine e i cittadini – Ai comitati e alle associazioni per i Beni Comuni

Lo scorso 6 Marzo abbiamo raggiunto un grande obiettivo: l’Assemblea Regionale Siciliana, con voto unanime, ha espresso la netta contrarietà al progetto di ricerca di idrocarburi nella Valle del Belìce impegnando il Governo Regionale a revocare il parere favorevole già espresso dall’Ufficio Regionale Idrocarburi e Geotermia.

Occorre fare un altro passo avanti:

Il comitato NO TRIVELLAZIONI NELLA VALLE DEL BELICE, aderente al Forum Siciliano dei Movimenti per l’Acqua e i Beni Comuni, invita tutti i cittadini, le associazioni, i comitati a Gibellina (TP) domenica 24 marzo 2013.

Il programma dei lavori della giornata prevede:

– la mattina a partire dalle ore 10,00 presso la sala convegni del CRESM (Viale Empedocle n. 5), incontro dei Comitati, Associazioni, Movimenti, ecc. per discutere sul tema “LA SOVRANITA’ APPARTIENE AL POPOLO” e sulle prospettive e convergenze dei vari Comitati.

– il pomeriggio alle ore 17,00 presso l’Aula Consiliare del Comune di GIbellina è prevista l’assemblea pubblica/convegno, per discutere sul tema ENERGIA, AMBIENTE, DEMOCRAZIA: VERSO LA MODIFICA DELLA LEGGE REGIONALE SULL’ESTRAZIONE DEGLI IDROCARBURI N.14 DEL 3 LUGLIO 2000.

L’intento è quello di continuare a vigilare sulla nostra terra e disegnare insieme nuovi percorsi di sviluppo sostenibile; non siamo più disposti a farci colonizzare da nuovi “padroni” autorizzati da leggi che vanno contro gli interessi dei cittadini e dei territori, non vogliamo più accettare speculazioni sulle nostre risorse ambientali, culturali, paesaggistiche.

“Possa la nostra epoca essere ricordata per il risveglio di una nuova riverenza per la vita, per la risolutezza nel raggiungere la sostenibilità, per l’accelerazione della lotta per la giustizia e la pace, e per la gioiosa celebrazione della vita.” (Dalla Carta della Terra)

COMITATO NO TRIVELLAZIONI NELLA VALLE DEL BELICE

Annunci
 
 

Tag: , , , , , , , , , , ,

Trivelle nella Valle del Belice – Incontro del Comitato a Partanna

TRIVELLE NELLA VALLE DEL BELICE?  NO GRAZIE!

IL COMITATO NO TRIVELLAZIONI NELLA VALLE DEL BELICE invita tutti i cittadini dei Comuni di Partanna, Montevago, Santa Margherita di Belìce, Bisacquino, Campofiorito, Camporeale, Contessa Entellina, Corleone, Monreale, Partinico, Piana degli Albanesi, Roccamena, San Cipirello, San Giuseppe Jato, Alcamo, Gibellina, Poggioreale e Salaparuta e dei comuni limitrofi a partecipare, Domenica 20 GENNAIO alle ore 18,00 presso “Le Scuderie“ del Castello Grifeo a Partanna, all’Assemblea per discutere sul progetto di ricerca di idrocarburi nella Valle del Belìce, con lo scopo di organizzare e coordinare le azioni future.

Il comitato ritiene necessario richiamare l’attenzione di tutti i cittadini sulla necessità di opporsi alla realizzazione dell’attività di ricerca e sfruttamento di idrocarburi nella Valle del Belìce, riguardo alla quale è stata pubblicata richiesta di concessione da parte della società italiana, l’Enel Longanesi Developments S.r.l., denominata “MASSERIA FRISELLA”, richiesta che coinvolge 17 comuni nelle province di Agrigento, Trapani e Palermo. E’ doveroso riferire che l’Ufficio Regionale Idrocarburi e Geotermia ha già espresso parere favorevole al progetto di ricerca.

Le motivazioni principali per cui è necessario opporsi sono le seguenti:
 I danni alla salute che comporterebbe inevitabilmente l’estrazione petrolifera con le sue tecniche;
 La comprovata incompatibilità delle trivellazioni con il nostro territorio ad alto rischio sismico;
 Lo stravolgimento strutturale del nostro territorio a naturale vocazione turistica e agricola;
 Il rischio di inquinamento oltre a quello dell’aria e del suolo, delle falde acquifere sotterranee;
 La perdita da parte del cittadino di ogni sovranità sulla propria terra e della svalutazione dei propri immobili
 
PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE
MODERATORI
Giuseppe Lombardo
Stefano Caruso
Enza Gioia
SALUTI
Sindaco del Comune di Partanna e Autorità Ecclesiastiche
RELATORI
Luigi Restivo, Le ragioni del Comitato No Trivellazioni nella Valle del Belìce, Attivista del Comitato
Gianfranco Zanna, Direttore Regionale Legambiente (Ideatore e coordinatore Progetto Salvalarte Belice)
Giusi Maritato, Biologa e Attivista Comitato No Trivellazioni nella Valle del Belìce
Salvatore Mauro, Attivista Comitato No Trivellazioni nella Valle del Belìce
Beppe Croce, Giornalista blogger
Alessandro La Grassa, Presidente del Cresm di Gibellina
Nicola Catania, Coordinatore Comitato dei Sindaci della Valle del Belice
Giampiero Trizzino, Presidente della Commissione Ambiente dell’Assemblea Regionale Siciliana
DIBATTITO E CONCLUSIONI

Su questo tema così importante le nostre comunità e le istituzioni che le rappresentano hanno il dovere di assumere una posizione univoca, a tutela dei diritti primari come la salute, la salubrità del suolo, dell’aria e dell’acqua, a custodia del territorio da probabili rischi e a salvaguardia dell’identità agricola e turistica del suo paesaggio. Grazie per la Vostra attenzione.

Contatti: notrivellebelice@libero.it Facebook: NO Trivellazioni NEL Belice

Partanna – SCUDERIE CASTELLO GRIFEO – 20 GENNAIO 2013 – ore 18,00

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 19 gennaio 2013 in Attualità e Cultura

 

Tag: , , , , , ,

15 Gennaio: 45° Anniversario del terremoto nel Belice

museo memoria

MUSEO della MEMORIA – ex CHIESA MADRE di Santa Margherita di Belice

Il Sindaco dott. Francesco Valenti rende noto che il 15 gennaio alle ore 17,30 presso la Chiesa Madre sarà celebrata una S. Messa in commemorazione dei defunti del terremoto del 1968. Alle ore 18,00 sarà deposta una corona di fiori davanti la statua del Cristo Redentore in p.zza Emanuela Loi. La cittadinanza è invitata a partecipare.

 

Tag: , , , , , , , , , ,

NO alle Trivellazioni nel Belice

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 27 settembre 2012 in Politica e Istituzioni

 

Tag: , , ,

Terremoto: epicentro a S. Margherita

08/06/2012 – ore 22,00 >  Una scossa di magnitudo 2,3 profonda 13,0 Km ha interessato la valle del Belice alle 20:39 di stasera, epicentro a Santa Margherita di Belìce zona Giacheria. La Scossa è stata avvertita nei comuni di Montevago, Poggioreale, Salaparuta, Sambuca di Sicilia e Santa Margherita di Belice. La scossa di terremoto e’ stata lievemente avvertita dalla popolazione tra le province di Agrigento, Trapani e Palermo. Le localita’ prossime all’epicentro sono i comuni di Santa Margherita di Belice, Montevago e Poggioreale. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

> fonte: http://www.belicenews.it

 
4 commenti

Pubblicato da su 8 giugno 2012 in Calamità

 

Tag: , ,

Torna in Sicilia mons. Riboldi, primo vescovo anticamorra

E’ ritornato in Sicilia, sabato 9 aprile, dopo 23 anni, monsignor Antonio Riboldi, primo vescovo anticamorra, ma soprattutto ”voce” dei terremotati nel Belice (Trapani) devastato dal sisma del 1968. L’occasione e’ stata l’inaugurazione dell’universita’ degli studi ”Giovanni Paolo I” con sede a Palermo, e della sede del Baliaggio della Sicilia dell’Ordine bizantino del Santo Sepolcro. Lo definirono la ”voce di chi non aveva voce”: monsignor Antonio Riboldi nel 1968 era parroco a Santa Ninfa, dove giunse nel 1958, a 35 anni. Dieci anni dopo, il Belice fu sconvolto dal terremoto e ”don Terremoto”, come lo chiamarono poi, visse nelle baracche senza acqua e senza luce, arrivando a portare i ”suoi” ragazzi dinanzi al Papa, per chiedere una casa.

Quando, nel 1988, e’ tornato una prima volta nel Belice lo accolsero in centinaia, e lui riconosceva ciascuno per nome: mancava da vent’anni, aveva lasciato la Sicilia subito dopo l’ordinazione a Vescovo (alla cerimonia parteciparono 5000 persone, l’intera ”Valle”, quella rimasta) consacrato dal cardinale Salvatore Pappalardo, anch’egli in prima linea contro la mafia. Riboldi lascio’ la Sicilia per trasferirsi ad Acerra e continuare la sua missione di aiuto a chi voleva riscattarsi da una vita senza diritti. Ora monsignor Riboldi ritorna ancora una volta in Sicilia per aprire una sede dell’universita’ degli studi ”Giovanni Paolo I”, di cui e’ rettore onorario.

fonte: www.tiscali.it

 
 

Tag: , ,

Inaugurazione Esposizione Permanente

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:
 

 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 6 agosto 2010 in Eventi

 

Tag: , , , ,