RSS

Archivi tag: Tutti i Santi

Ognissanti, la Festa che unisce cielo e terra

La festa di Tutti i Santi il 1° novembre si diffuse nell’Europa latina nei secoli VIII-IX. Poi si iniziò a celebrarla anche a Roma, fin dal secolo IX. Un’unica festa per tutti i Santi, ossia per la Chiesa gloriosa, intimamente unita alla Chiesa ancora pellegrinante e sofferente sulla terra. Quella di Ognissanti è una festa di speranza: “l’assemblea festosa dei nostri fratelli” rappresenta la parte eletta e sicuramente riuscita del popolo di Dio; ci richiama al nostro fine e alla nostra vocazione vera: la santità, cui tutti siamo chiamati non attraverso opere straordinarie, ma con il compimento fedele della grazia del battesimo. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31 ottobre 2017 in Ecclesia

 

Tag: , , , , , , ,

La Comunione dei Santi

p Fra…Si tratta di una verità tra le più consolanti della nostra fede, poiché ci ricorda che non siamo soli ma esiste una comunione di vita tra tutti coloro che appartengono a Cristo. Una comunione che nasce dalla fede; infatti, il termine”santi”si riferisce a coloro che credono nel Signore Gesù e sono incorporati a Lui nella Chiesa mediante il Battesimo. Per questo i primi cristiani erano chiamati anche “i santi” (cfr At 9,13.32.41; Rm 8,27; 1 Cor 6,1). Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31 ottobre 2013 in Ecclesia

 

Tag: , , , ,

Le solite diatribe su Halloween

Fra pochi giorni, la vigilia di Tutti i Santi riproporrà le solite diatribe sulla festa di “importazione” chiamata Halloween. Carnevalata autunnale piena di lanterne scavate nelle zucche, dove giovani e bambini si vestono da fantasmi e zombie orripilanti, e vanno in giro di notte a spaventarsi a vicenda, chiedendo ad ogni casa (dove si può fare): “Dolcetto o scherzetto?”. Ma questa festività è davvero satanica come alcuni pensano, o è semplicemente una sbiadita e secolarizzata riproposizione di una festa cristiana da rievangelizzare? Dirò di più: è in radice una festa cattolica, con più di 1300 anni di storia, ma la banalizzazione attuale la sta stravolgendo. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 29 ottobre 2013 in Attualità e Cultura

 

Tag: , , ,

Immagine

Tutti i Santi

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 1 novembre 2012 in Ecclesia

 

Tag: ,

C’è un tempo…

1° novembre: Solennità di “Tutti i Santi” – 2 novembre: “Commemorazione dei Defunti”

C’è un tempo per morire ed un altro per vivere.  C’è un tempo per soffrire ed un altro per fare festa.  C’è un tempo per fare ed un altro per capire.  C’è un tempo per dare ed un altro per ricevere. 

 
 

Tag: , ,

Chi ha paura di Halloween?

Ogni anno stessa storia. Già a metà ottobre zucche e cadaverini fosforescenti invadono le vetrine e siccome non c’è bambino a cui non piaccia avvertire giù per la schiena un brivido di paura, ci sono anche tante famiglie in cui si ripropone il solito dilemma: Halloween sì, Halloween no? Festa sì, festa no? Maschera sì, maschera no?. In questi anni il mercato ha dettato legge, come accade peraltro in decine di altri casi, introducendo in Italia rituali altrimenti sconosciuti. “Scherzetto o dolcetto?” non è più una domanda isolata, ma un coro che risuona per ore la sera di ogni 31 ottobre. E sono molti i genitori che si chiedono se il festival del macabro che Halloween si porta in dote non sia in contrasto con l’educazione che tentano di dare ai propri figli.

Alcuni settori del mondo cattolico da tempo tuonano contro la “festa dell’ignoranza e della superstizione” e si dicono preoccupati per la “finestra aperta per mentalità e influssi occulti nella vita delle persone”… e solecitano i cattolici a “non aderire in nessun modo” ai festeggiamenti di Halloween.

Il punto è che esiste il rischio reale che zucche e fantasmi facciano passare inosservate le due feste religiose che arrivano subito dopo, Tutti i Santi (a cui, peraltro, Halloween si ispira!) e la Commemorazione dei Defunti. Sarebbe ingiusto – oltre che inutile – scaricare però tutte le responsabilità su Halloween: quanti genitori cattolici portano i bambini al cimitero il 2 novembre con un fiore per i defunti? E’ paradossale, ma siamo tutti così refrattari a parlare di morte ai nostri figli (“poveretti, si impressionano”) che quando qualcun altro lo fa al posto nostro per venderci scheletri di plastica e teschi luminosi, anzichè recitare il mea culpa ne rimaniamo scandalizzati. Fortunatamente, in questo campo non esistono dogmi! Ogni famiglia, forte delle sue risorse, si organizza in proprio, anche se serpeggia in tutte l’idea che Halloween è un corpo estraneo e sarebbe meglio evitare di assecondare l’onda lunga delle balordaggini. Parlarne in famiglia è essenziale e può destare anche un giudizio critico nei confronti dell’eccessivo consumismo legato ad Halloween come peraltro ad altre feste, anche cristiane.

>  Paola Abiuso

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 ottobre 2009 in Attualità e Cultura

 

Tag: , ,