RSS

Archivi tag: Tempo

Tempo prezioso: 10 idee per non sprecarlo

Siete sempre a corto di tempo libero da dedicare a voi stessi? Tra lavoro, studio, casa e incombenze varie, il tempo libero che abbiamo a disposizione si assottiglia in effetti sempre più e, quel che è peggio, quando finalmente arriva il momento del break capita di non riuscire ad approfittarne: sprechiamo tempo anziché farlo fruttare per goderne appieno. Ecco qualche suggerimento per tagliare azioni inutili e ottimizzare il proprio tempo, così da avere ore libere per curarsi di sé e dei propri cari. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 10 luglio 2017 in Salute e Benessere

 

Tag: , , , ,

Immagine

Il Mosaico / Banca del Tempo dell’Aggregazione Atlantide

bdt.ilmos.loc1

 
1 Commento

Pubblicato da su 14 giugno 2016 in BdT Il Mosaico

 

Tag: , , ,

Compiti per le vacanze, si o no?

I genitori si interrogano, la psicoterapeuta risponde

comp vacanzeI compiti per le vacanze sono realmente utili o servono solo a sovraccaricare i nostri figli dopo un anno scolastico impegnativo? Questa è la domanda che oggi mi pongono tanti genitori che forse ancor più dei figli vivono con grande stress l’assegnazione dei tanto recriminati compiti per le vacanze.

Oggi la comunità dei pediatri si è schierata assolutamente a sfavore di tali compiti, sostenendo che il periodo estivo dovrebbe essere dedicato solo ed esclusivamente al riposo della mente permettendo al bambino-adolescente di ricaricare le energie impiegate durante il lungo anno scolastico, potendo usufruire di tutto il tempo a disposizione per fare che li diverte di più. Un sondaggio condotto durante un recente convegno di pediatria da parte del primario di Pediatria dell’Ospedale “Anna Rizzoli” di Lacco Ameno, rivela che addirittura il 75% dei pediatri si dice contrario ai compiti per le vacanze.

I bambini e gli adolescenti, sostengono i nostri pediatri, sono sottoposti a continue sollecitazioni sia nel contesto scolastico che in quello extrascolastico, incessanti richieste e continui contesti competitivi esauriscono le energie mentali e fisiche dei piccoli di oggi. Largo dunque ad un periodo lungo di riposo in cui potersi ricaricare e dare sfogo alla fantasia! La realtà scolastica però è diversa e gli insegnanti, la maggior parte dei quali non sposa tale filosofia, rimangono dell’opinione che la mente dei giovani ha bisogno di continuo allenamento e la pausa estiva troppo lunga potrebbe rappresentare un rallentamento delle capacità di apprendimento ed attentive dell’alunno.

Dunque, ecco qualche consiglio da seguire per i genitori che si ritrovano a scontrarsi con un qualcosa che si deve fare, poiché sarebbe scorretto agli occhi dei figli screditare la figura del docente, rispetto a ciò che non si vorrebbe far fare: i famigerati compiti estivi!

  • Non lamentatevi dei compiti estivi, ciò potrebbe essere trasmesso ai vostri figli, anzi incoraggiateli e se potete aiutateli un po’

  • Stabilite un momento all’interno della giornata in cui far fare i compiti, ciò permetterà ai vostri figli di mantenere con più assiduità questo appuntamento “fisso” (mantenendo l’elasticità in casi eccezionali!)

  • Cercate di distribuire il carico dei compiti in tutto il periodo estivo per evitare sovraccarichi nel periodo finale ed arrivare i primi giorni di scuola già stanchi!

  • Incoraggiate i vostri figli a completare tale dovere, è comunque, pediatri o no, un impegno da mantenere e rispettare e dunque sicuramente formativo!

>  http://www.palermobabyplanner.it

 
 

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Esodo: no a fretta, abbuffate e litri di caffè. Decalogo per partenze intelligenti

caffe_tazzinaRoma, 2 ago. (Adnkronos Salute) – Pause regolari durante il viaggio, senza abbuffarsi di cibo o bere ettolitri di caffè. E scegliere con cura l’ora per mettersi in auto. Sono i suggerimenti agli italiani per partenze davvero intelligenti, che arrivano dagli esperti intervistati da In a Bottle, (www.inabottle.it), che ha condotto un’indagine suo connazionali alle prese con l’esodo. Ecco il decalogo per viaggiare in sicurezza:

1) Partire sempre riposati: 45 minuti di relax prima del viaggio di certo non tolgono tempo alla vacanza. In compenso garantiscono di partire con riflessi più pronti e la mente più lucida.

2) Alternare la guida a momenti di pausa e relax. L’esodo non è una corsa contro il tempo. Soprattutto nei tragitti lunghi è fondamentale fare delle soste per riattivare la circolazione e rilassarsi dalla tensione causata dalla guida.

3) No a follie alimentari. Partire a stomaco vuoto può causare ipoglicemia e ipotensione. Di contro, evitare le grandi abbuffate. Meglio alternare pasti leggeri ma frequenti, ricchi di frutta e verdura.

4) Integrare la perdita di sali minerali dovuti alla sudorazione Un crampo al polpaccio dovuto ad una carenza di potassio durante un sorpasso in autostrada non e’ certo indicato per un viaggio in completa sicurezza.

5) Non abusare con stimolanti, come la caffeina. Non serve bere litri di caffè prima di mettersi in auto: potrebbero avere l’effetto opposto a quello sperato.

6) Scegliere con cura l’abbigliamento adatto per il viaggio. No ai tessuti sintetici e antitraspiranti, prediligere tessuti naturali e confortevoli, come capi di lino e cotone.

7) Fare attenzione agli sbalzi di temperatura. Mai esagerare con l’aria condizionata, la differenza tra la temperatura interna ed esterna non dovrebbe mai essere superiore ai 10 gradi. L’aria secca, inoltre, aumenta il processo di disidratazione.

8) Bere spesso durante tutto il viaggio. Anche quando non si sente lo stimolo della sete, come accade soprattutto alle persone anziane, per evitare il rischio disidratazione.

9) Attenzione all’alcool. E non solo perchè si rischia di sottrarre punti alla patente. Soprattutto d’estate, con il caldo, anche un bicchiere di troppo, al momento di prendere una decisione immediata può far sentire i suoi effetti.

10) Scegliere con cura l’orario della partenza. Se in macchina ci sono bambini e anziani è sempre meglio spostare di 2 o 3 ore il viaggio, quando caldo e sole si attenuano. Attenzione anche agli orari che sconvolgono i normali ritmi del riposo: partire alle 4 di notte forse può far trovare meno traffico, ma aumenta le probabilità di un colpo di sonno.

>  www.yahoo.com

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 4 agosto 2013 in Estate

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Immagine

Banca del Tempo a S. Margherita

loc BdT 5 luglio

 
4 commenti

Pubblicato da su 3 luglio 2013 in Movimento per la Vita

 

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Ogni cosa ha il suo tempo

Per ogni cosa c’è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo.  C’è un tempo per nascere e un tempo per morire, un tempo per piantare e un tempo per sradicare le piante.  Un tempo per uccidere e un tempo per guarire, un tempo per demolire e un tempo per costruire.  Un tempo per piangere e un tempo per ridere, un tempo per gemere e un tempo per danzare.  Un tempo per gettare sassi e un tempo per raccoglierli, un tempo per abbracciare e un tempo per astenersi dagli abbracci.  Un tempo per cercare e un tempo per perdere, un tempo per serbare e un tempo per buttar via.  Un tempo per stracciare e un tempo per cucire, un tempo per tacere e un tempo per parlare.  Un tempo per amare e un tempo per odiare, un tempo per la guerra e un tempo per la pace.

Qoelet 3,1-8

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 8 settembre 2011 in Riflessioni

 

Tag:

C’è un tempo…

1° novembre: Solennità di “Tutti i Santi” – 2 novembre: “Commemorazione dei Defunti”

C’è un tempo per morire ed un altro per vivere.  C’è un tempo per soffrire ed un altro per fare festa.  C’è un tempo per fare ed un altro per capire.  C’è un tempo per dare ed un altro per ricevere. 

 
 

Tag: , ,