RSS

Archivi tag: Strage di Capaci

#PalermoChiamaItalia: il 23 maggio le scuole dicono no alla mafia

Sono più di 70.000 le ragazze e i ragazzi che il prossimo 23 maggio in tutta Italia parteciperanno alle iniziative di #PalermoChiamaItalia promosse dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dalla Fondazione Falcone. Anche quest’anno i ragazzi coinvolti prenderanno parte alle iniziative organizzate in tutta Italia e in particolar modo a Palermo, dove con diversi eventi si ricorderanno le vittime delle stragi di mafia: Capaci e via D’Amelio. Read the rest of this entry »

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

“Per non dimenticare”, 20 mila studenti a Palermo per Falcone

x falcROMA.  Ha cambiato ruolo, prima procuratore nazionale antimafia ora presidente del Senato, ma Piero Grasso sarà anche quest’anno su una delle Navi della legalità dirette a Palermo per il XXI anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio. Con lui a bordo anche il nuovo ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza.
Oltre 800 scuole, 20 mila studenti e 13 Paesi europei con le loro delegazioni tornano nel capoluogo siciliano per commemorare i tragici eventi di 21 anni fa. Il 23 maggio è una data simbolo nel segno della memoria e per ribadire con forza il “No alla mafia” da parte degli studenti.
Le nuove rotte dell’impegno. Geografia e legalità“, questo il tema scelto quest’anno per il concorso nazionale e la cerimonia che si svolgerà come di consueto nell’Aula Bunker del carcere Ucciardone di Palermo per ricordare Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino, le donne e gli uomini delle scorte (Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Claudio Traina), uccisi barbaramente, a distanza di pochi mesi, da due attentati mafiosi. La giornata del 23 maggio è il momento conclusivo del percorso di educazione alla legalità, organizzato e promosso dal Miur e dalla Fondazione Giovanni e Francesca Falcone. 
IL VIAGGIO DELLA LEGALITA’. Il 22 maggio, dai porti di Napoli e di Civitavecchia, partiranno le due Navi della Legalità, simbolicamente ribattezzate Giovanni e Paolo, messe a disposizione dalla Snav, su ciascuna delle quali saliranno circa 1.300 studenti. Durante il viaggio i ragazzi e i docenti che li accompagneranno avranno la possibilità di confrontarsi con importanti figure delle istituzioni e delle associazioni che si occupano di legalità. La nave che salperà da Civitavecchia avrà come ospiti il Presidente del Senato Piero Grasso, il ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, il Presidente Rai Anna Maria Tarantola, il prof. Nando Dalla Chiesa, docente di Sociologia della Criminalità organizzata a Milano. La nave che partirà da Napoli avrà come ospiti, il sottosegretario all’Istruzione Marco Rossi Doria, il Presidente di Libera don Luigi Ciotti, il Commissario Straordinario Antiracket Giancarlo Trevisone, l’Imprenditore e testimone di giustizia Pino Masciari.
LA GIORNATA A PALERMO. La mattina del 23 maggio centinaia di studenti delle scuole di Palermo e di tutta la Sicilia attenderanno al porto l’arrivo delle navi. Dopo la cerimonia di benvenuto, a cui parteciperanno Maria Falcone e rappresentanti delle istituzioni, gli studenti si divideranno nei vari luoghi simbolo della città. Molti andranno verso l’Ucciardone per assistere al momento istituzionale della manifestazione. A oggi hanno confermato la loro presenza in Aula Bunker, oltre al presidente Grasso e al ministro Carrozza, i ministri della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, e delle Politiche Agricole, Nunzia De Girolamo, il Presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati, Rodolfo Sabelli, il Presidente del Tribunale di Palermo, Leonardo Guarnotta, il Presidente Rai, Anna Maria Tarantola, il professor Nando Dalla Chiesa. A coordinare la cerimonia, il conduttore televisivo, Fabio Fazio. Nel cortile antistante l’Aula Bunker sarà allestito per gli studenti delle scuole primarie un “Villaggio della Legalità” con stand e laboratori realizzati dalle forze dell’Ordine, dalle Associazioni del territorio e dagli scout.
LE PIAZZE DI PALERMO E I CORTEI. Contemporaneamente, gli altri ragazzi si recheranno in alcune piazze-simbolo della città di Palermo (Piazza Magione, Parco Ninni Cassarà) e a Corleone dove parteciperanno alle iniziative organizzate da ministero, Fondazione Falcone e scuole di Palermo. Nel pomeriggio partiranno due cortei: uno dall’Aula Bunker, l’altro da via D’Amelio. Si riuniranno sotto l’Albero Falcone in via Notarbartolo. Alle 17.58 il trombettiere della Polizia di Stato eseguirà “Il Silenzio” in ricordo di tutte le vittime delle stragi mafiose. Alle 18.30 verrà celebrata la S. Messa in memoria delle vittime della mafia presso il Centro Educativo Ignaziano.

I NUMERI DELLA MANIFESTAZIONE. Complessivamente saranno circa 20 mila gli studenti che parteciperanno alle celebrazioni per il XXI anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio. A pochi giorni dall’appuntamento siciliano, il ministero dell’Istruzione ha fornito le cifre della manifestazione. Sono 250 le scuole di Palermo e provincia che hanno lavorato per mesi all’organizzazione della giornata e 800 le persone che parteciperanno al dibattito in Aula Bunker. Duecentocinquanta anche le scuole che, selezionate con il concorso lanciato dal ministero e della Fondazione Falcone, saliranno sulle 2 navi; 2.600 il numero totale di studenti e docenti che saranno a bordo. Per la riuscita della manifestazione saranno impegnati 1000 volontari (Scout, Protezione Civile, studenti universitari, Associazioni del territorio), settanta gli autobus che le Forze dell’Ordine hanno messo a disposizione degli studenti e dei docenti per gli spostamenti a Palermo

>  www.gds.it – 17/05/2013

 

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Il ventennale di Capaci

Ricorre oggi il ventennale della Strage di Capaci, l’attentato mafioso in cui il 23 maggio del 1992 sull’autostrada restarono uccisi il giudice Giovanne Falcone, la moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta: Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Oggi, per Palermo e per l’Italia intera, è il giorno del ricordo. Tante le celebrazioni organizzate. Alle quali parteciperanno oltre 20 mila persone tra cui il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il presidente del Consiglio Mario Monti e diversi ministri.

 

Tag: , , , , , , , , ,

Capaci… “le idee restano”

“Gli uomini passano, le loro idee restano. Restano le loro tensioni morali e cammineranno sulle gambe di altri uomini.”  La famosa frase pronunciata da Giovanni Falcone è stata letta in 18 lingue dal palco allestito ieri ai piedi dell’ “Albero Falcone” per commemorare il diciannovesimo anniversario della strage di Capaci. Maria Falcone, sorella del giudice ucciso nel ’92, ha letto la frase in italiano, seguita dalla rappresentante dell’Ocse, Maria Grazia Giammarinaro, che l’ha tradotta in inglese. Poi sono stati i ragazzi europei del progetto “Onde di legalità” a recitare la stessa frase in olandese, francese, rumeno, spagnolo, serbo, ungherese, greco, catalano, macedone, bulgaro, lettone, albanese, lituano, estone austriaco, croato. Circa tremila ragazzi delle scuole di tutta Italia sono arrivati all’albero Falcone con i loro tricolori. Dall’aula bunker dell’Ucciardone, dove si svolse il maxiprocesso, all’abitazione del magistrato ucciso 19 anni fa, gli studenti hanno intonato cori e slogans contro la mafia. Grande partecipazione anche dei cittadini palermitani che hanno salutato dai balconi il lungo cordone sventolando le bandiere italiane. “E’ bellissimo”, ha detto Maria Falcone, appena salita sul palco.

fonte: www.gds.it

 

Tag: , , , ,

Giovanni Falcone

23 Maggio 1992: Strage di Capaci
 

Tag: ,