RSS

Archivi tag: Servizio Sanitario Nazionale

Mezzo milione di italiani non ha i soldi per curarsi

Oltre mezzo milione di italiani non si sono potuti permettere cure mediche e farmaci nel 2018, mentre circa 13,7 milioni di italiani hanno limitato le spese per visite e accertamenti. È quanto emerge dal Rapporto 2018 «Donare per curare: povertà sanitaria e donazione farmaci», realizzato dalla Fondazione Banco Farmaceutico onlus. Il Rapporto è stato presentato a Roma nella sede di Aifa, l’Agenzia italiana per il farmaco. Read the rest of this entry »

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 novembre 2018 in La grande Crisi

 

Tag: , , , , , , , , , , ,

Fumo: cominciare a 15 anni?

Chi comincia a fumare a 15 anni ha “una probabilità di morire di cancro tre volte maggiore rispetto a chi inizia 10 anni più tardi”. È uno dei dati dello studio “Generazione in fumo, strategie per non cominciare, strumenti per smettere” presentato al Senato e curato dall’associazione I-think presieduta da Ignazio Marino.

È una “malattia” dilagante e difficile da combattere, quella del fumo tra i ragazzini: una sfida che diventa presto abitudine e si alimenta dell’illusione di sembrare più grandi, più “navigati”. Nel nostro Paese, tra i 15 e i 24 anni, fuma il 15,9% dei maschi e il 21,8% delle femmine: circa un milione e mezzo di ragazzi e l’abitudine alla sigaretta in bocca tende a crescere tra le ragazze. Quasi il 90% dei fumatori inizia entro i 20 anni: troppo presto, visto che il rischio di ammalarsi di tumore aumenta di tre volte rispetto a chi inizia intorno ai 30. “La vita di un fumatore abituale è di circa 10 anni inferiore rispetto a quella di un non fumatore e il consumo di sigarette giornaliero medio di un ragazzo non si discosta significativamente da quello di un adulto”, ha spiegato Marino.

Il fumo uccide una persona ogni 6 secondi, un tasso di mortalità più alto delle due guerre mondiali messe insieme. Margareth Chan, direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha stimato che questo numero è destinato a crescere sempre di più arrivando alla cifra record di un miliardo di persone uccise dal fumo alla fine del XXI secolo. Bisogna puntare sulla prevenzione: il ruolo della scuola è fondamentale nell’educare e nel far capire ai ragazzi i rischi in cui potrebbero incorrere, ha spiegato Marino. Il presidente della Commissione Sanità del Senato Antonio Tomassini ha ricordato come, dei 133 miliardi di proventi derivati dal fumo, solo un miliardo viene investito nella prevenzione. La parola passa alle leggi: “Il ddl ora in discussione non ha costi – ha detto Tomassini – e ha già ottenuto la procedura deliberante dalla Commissione Sanità. Stiamo aspettando il via libera della Commissione Bilancio e per l’ok definitivo non ci sarà bisogno del voto dell’Aula. Poi però toccherà alla Camera”

>  www.corriere.it – 19 settembre 2012

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 19 settembre 2012 in Mondo giovanile

 

Tag: , , , , , , ,