RSS

Archivi tag: Scadenze

Raffica di scadenze

soldi1Raffica di scadenze per le imposte nazionali, da pagare entro il 2 dicembre, e quelle locali, 16 dicembre. Dagli acconti all’Imu, passando per la Tares, sull’ultimo mese si scaricano gli aumenti di tutto l’anno.

Il 2 scade l’acconto sull’Irpef, da pagare in soluzione unica. Escluso da adempimenti e tasse extra chi ha solo un reddito fisso da stipendio o pensione, anche se ha una casa di proprietà non affittata. L’imposta sostitutiva del 5% dedicata ai giovani professionisti con meno di 35 anni sarà calcolata sul 100% dell’imposta dovuta. Sempre entro il 2 dicembre le imprese dovranno pagare acconto Ires che arriverà al 101%. In sostanza, la tassa è in realtà un prestito forzoso. E infine l’acconto Irap. Anche questo, in scadenza il 2 dicembre.

Il 2 dicembre scadono anche Ivie e Ivafe, le imposte con le quali lo Stato tassa gli immobili posseduti all’estero da contribuenti italiani e le attività finanziarie oltreconfine. Sempre il 2 dicembre: scadenza dei versamenti per chi ha scelto la cedolare secca sugli affitti. I Comuni potrebbero continuare a chiedere le vecchie Tarsu o Tia per tutto il 2013. Nel 2014 debutterà invece la nuova Tari.

Intanto cominciano ad arrivare i bollettini per il pagamento di una maggiorazione su una tassa che non esiste più, il tributo sui rifiuti che sarà diluito nella prossima service tax. I contribuenti rischiano di pagare 2 miliardi in più di tasse. Se il governo non troverà risorse sufficienti entro la fine di novembre, scatterà la prima delle “clausole di salvaguardia” previste dalla Legge di Stabilità. I rincari scatterebbero automaticamente sulle accise (benzina, sigarette), acconti Irpef e Irap.

>  www.msn.com

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22 novembre 2013 in Politica e Istituzioni

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,