RSS

Archivi tag: Coop. Quadrifoglio di S. Margherita di Belice

Des Belice: Open Space

posta in arrivoCarissimi/e, anche quest’anno stiamo organizzando la terza giornata DES Belice attraverso la metodologia dell’OPEN SPACE , “uno strumento particolarmente interessante per aprire uno spazio di discussione, in cui i partecipanti sono liberi di muoversi scegliendo, in completa autonomia, quando e come contribuire ai lavori” (http://it.wikipedia.org/wiki/Open_Space_Technology).
Il GAS è l’ospite per eccellenza: un momento per ritrovarci, condividere il cammino fatto, i punti di debolezza e i punti di forza e andare avanti, coinvolgendo anche i presenti.
I partecipanti potenziali dovrebbero essere 50 – 70 e l’evento si svolgerà a S. Margherita di B., Palazzo Sacco (salendo dalla Piazza, a destra) il 23 giugno dalle 18.00 alle 22.00. Ognuno è libero di portare un piatto per una cena condivisa finale.

Per aderire, inviare una mail a: desbelice@gmail.com
Per leggere il report della 2^ giornata: http://www.desbelice.it/ciao-mondo/

Open Space:

Pensare localmente, attuare globalmente: visioni interculturali e globali di ecologia, economia e religioni. Dai valori all’azione condivisa.”

Si dice che il batter delle ali di una farfalla può generare una tempesta nell’altro lato del mondo.
La natura è una rete in costante sinergia di esseri interdipendenti.
Dall’aria che respiriamo regalata dagli alberi, al’acqua in tutto il suo ciclo.
Attualmente abbiamo creato un nuovo ciclo di interdipendenza artificiale, con i flussi di denaro a livello internazionale. Compriamo merci che viaggiano migliaia di chilometri, fatti e prodotti in diverse condizioni di lavoro, a volte senza rispetto della Casa comune (Terra), e solo per fare più soldi. In Sicilia si parla molto di mafia, ma ormai, il sistema economico attuale è basato tutto sulle pratiche mafiose delle multinazionali.
La politica delle piccole azioni, la politica locale, la politica come amore per il territorio, per la famiglia e per i nostri figli: che pianeta, che paese vogliamo lasciare alla prossima generazione?
In tutto il mondo, moltissima gente che vive le stesse pre-occupazioni comincia ad agire per diventare agente di cambiamento. Ma…non si può fare da soli, quattro occhi vedono più di due, e l’intelligenza collettiva è molto più ricca: le sinapsi conversazionali possono creare e fare nascere delle nuove proposte e la voglia di agire per incontrare i bisogni e le risposte.
L’incontro, la parola, l’ascolto, le proposte, l’ azione…
L’Open Space propone una metodologia partecipativa, un gioco, una struttura dove si massimizzano le possibilità di incontro positivo affinché tutti possano esprimersi liberamente. La tematica rimane aperta, perchè i partecipanti possano condividere quello che vogliono in sottogruppi affrontando la riflessione principale che, in questo caso, riguarda la globalizzazione e tutti i suoi aspetti: “Intercultura: Globalismo versus localismo?” C’è una globalizzazione negativa e una globalizzazione positiva? C’è un localismo negativo e un localismo positivo? Possiamo conservare la nostra tradizione di centinaia di anni di esperienza ancestrale davanti la globalizzazione? Possiamo aprirci alle nuove visioni del mondo che ci portano gli altri popoli senza perdere la nostra identità?
Possiamo agire in maniera coerente secondo i nostri valori, nel rispetto sostenibile del nostro territorio belicino, supportando l’economia locale e avendo cura del futuro? Possiamo agire insieme in cooperazione? Possiamo creare dei lavori autogestiti che valorizzano le risorse umane locali? Possiamo provare a rispettare l’altro (vicino o lontano) in ogni parola e azione?
Cosa lega la vita di un cittadino belicino al progetto di un migrante?
Quali azioni condivise potrebbero intraprendere?
Possiamo muovere le ali insieme per creare un presente e un futuro migliore?
Vi aspettiamo!
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22 giugno 2014 in Associazioni

 

Tag: , , , , , , , , , ,

Giornata Mondiale del Rifugiato 2014

locandina2posta in arrivo

 

SETTIMANA DEL RIFUGIATO:

L’interdipendenza delle vite umane in un mondo in transizione

Viviamo un momento di instabilità globale, in un mondo dove la complessità degli eventi è diventata così accelerata da rendere difficile la comprensione di come la geopolitica internazionale influenzi la realtà quotidiana. Allo stesso tempo, le azioni di ogni giorno condizionano le macropolitiche anche se non .è così evidente. Per leggere la realtà bisogna essere informati, tanto dei fatti storici che hanno portato al momento presente, quanto dei rapidi cambiamenti che si susseguono.

Il 20 giugno si “celebra” la Giornata Mondiale del Rifugiato, per ricordare e ripensare una situazione sempre più attuale in Italia e particolarmente in Sicilia. Centinaia di persone arrivano ogni giorno sulle nostre spiagge in situazioni disperate, per fare sentire il loro grido di aiuto. Un grido che va aldilà dell’aiuto primario, umano e che ci ricorda che questa vecchia Europa non è sola al mondo e che l’interdipendenza degli eventi ha una causa e un effetto. Queste persone non lasciano il loro paese per iI piacere di viaggiare e conoscere altre realtà e nemmeno per il desiderio di conquista, ma semplicemente per un bisogno di sopravvivenza. Perché ciò accade?. Basta brevemente ricordare la colonizzazione dei secoli passati: con l’idea di credersi più intelligenti e culturalmente più avanzati o semplicemente con l’intenzione di sfruttamento, i paesi occidentali conquistavano altri territori appropriandosi delle risorse e degenerando culture legate principalmente alla terra e alla vita semplice. In cambio abbiamo regalato una cultura materialista basata sul profitto in cui la crescita della “comodità” e della “sicurezza” ha portato ad allontanarsi da una vita in armonia ed equilibrio con l’intorno, giungendo quasi a dimenticarla, schivarla. Adesso noi stiamo riscoprendo la decrescita felice, dove il benessere non è tanto materiale, ma sopratutto legato al fattore umano, relazionale. Pian piano stiamo riflettendo sull’incoerenza di cose come il PIL, un indice assurdo che misura la “crescita” di un paese, e secondo il quale, un incidente, un disastro petrolifero, una fuga radioattiva, un incendio, una malattia o una morte, ne determinano la crescita. L’indicatore invece non riflette un sorriso o una comunità che utilizza la bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano.

Attualmente una forma di neocolonizzazione, cambiata nella forma ma non nella sostanza, attraverso le multinazionali, continua a sfruttare le risorse dei paesi impoveriti, creando situazioni di emergenza: più di 60.000 persone muoiono ogni giorno per cause evitabili. Il fenomeno dei migranti che fuggono dai loro paesi ci fa ricordare la violenza strutturale quotidiana di questo sistema. D’altronde, con i soldi pubblici regalati alle banche private, si sarebbe potuto eliminare la fame nel mondo per più di 50 anni. La povertà e la morte per denutrizione rappresentano questioni politiche. E non si tratta della politica lasciata nelle mani dei presidenti, ma delle azioni quotidiane, quelle in cui noi stessi possiamo scegliere di appoggiare il commercio solidale o di sostenere le multinazionali che sfruttano le famiglie di origine dei migranti.

A tal proposito è importante lavorare sia con le situazioni visibili legate al dolore della migrazione, sia con le cause strutturali che le provocano e di fronte alle quali siamo chiamati ad assumerci una responsabilità. Pertanto, su queste situazioni e sulle possibili soluzioni, vogliamo riflettere insieme durante le attività proposte in occasione della settimana del rifugiato che si svolgerà dal 13 al 23 giugno 2014 e che vede coinvolti in particolare i Comuni di Montevago, Santa Margherita di Belice, Sambuca di Sicilia e Porto Empedocle, enti referenti dei Progetti SPRAR gestiti dalla Soc. Coop. Soc. “Quadrifoglio”. Tra le iniziative in programma: incontri tematici, partite di calcio, presentazione di un libro, laboratori e festa interculturale. E per concludere, l’appuntamento dell’Open Space del 23 giugno ci permetterà di “tessere i legami” circa l’interdipendenza degli eventi, delle azioni, delle vite umane in transizione …. per continuare ad essere parte della soluzione.

>  Daniel Turon

 

Tag: , , , ,

Giornata della Terra

gioterposta in arrivo

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 25 aprile 2014 in Associazioni

 

Tag: , , ,

Tutela dell’affidamento familiare

\\ Riceviamo e pubblichiamo…  >>

COMUNICATO STAMPA

Giovedì 28 novembre 2013 a Santa Margherita di Belice nel teatro Sant’Alessandro dalle 9.00 alle 18.00 si terrà un convegno dal titolo “I servizi a tutela dell’affidamento familiare”. Il Convegno ha l’obiettivo di porre l’attenzione sull’istituto dell’affidamento familiare e la sua importanza nei progetti di tutela dei minori che vivono una situazione di forte disagio all’interno della propria famiglia. Altresì vuole essere un’occasione per condividere  metodologie e strategie di intervento utilizzate dai vari servizi e professionalità per avviare e sostenere l’ingresso del minore in famiglia, la gestione della vita quotidiana,  dei comportamenti “problema” e dei rapporti con la famiglia di origine. Tutti momenti essenziali per sostenere un fragile programma di affido.

Interverranno la Procura della Repubblica c/o il Tribunale per i Minorenni di Palermo, il Tribunale per i Minorenni di Palermo, Avvocati, rappresentanti del CISMAI di Catania e dell’ANFAA di Torino, Psicologi e Assistenti sociali dei Comuni di Palermo, Marsala, Castelvetrano, Menfi e Sciacca.

L’evento, organizzato dalla cooperativa sociale “Quadrifoglio”, è patrocinato dal Distretto socio-sanitario 7 e accreditato dagli ordini degli Assistenti sociali – Regione Sicilia e degli Avvocati.

Per informazioni ed iscrizioni mandare un e-mail all’indirizzo quadrifogliosmb@gmail.com

Cordialmente, Equipe socio-psico-pedagogica Soc.Coop.Soc. “Quadrifoglio”

pieghevolepieghevole

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 27 novembre 2013 in Associazioni

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Una voce nel silenzio

\\  Riceviamo e pubblichiamo…  >>

voce n sil

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 agosto 2013 in Associazioni

 

Tag: , , , , , ,

S.M.S. Famiglia

1 Loc prog SMS x web

prog SMS FAMIGLIA - a

prog SMS FAMIGLIA - b

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 17 Mag 2013 in Associazioni

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Buon Natale !!!

 
 

Tag: , , , , ,