RSS

Archivi tag: Chiesa

La Giornata mondiale dei Poveri è una provocazione etica per le nostre società

L’iniziativa di Papa Francesco di indire una Giornata mondiale dei Poveri ha in sé il carattere della novità in ambito ecclesiale e sociale, ma ribadisce anche la storia di un rapporto così forte, che possiamo chiamare “sacramentale” tra la Chiesa e i poveri iniziato fin dalle origini dell’annuncio evangelico. Read the rest of this entry »

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 novembre 2017 in Ecclesia

 

Tag: , , , , , , , ,

Oggi la Chiesa ricorda i fedeli Defunti. Ecco le cose da sapere

Il 2 Novembre è il giorno che la Chiesa dedica alla Commemorazione dei fedeli Defunti, che dal popolo viene chiamato semplicemente anche “festa dei defunti”. Ma anche nella Messa quotidiana, la liturgia riserva sempre un piccolo spazio, detto “memento, Domine…”, che vuol dire “ricordati, Signore…” e propone preghiere universali di suffragio alle anime di tutti i defunti in Purgatorio. La Chiesa, infatti, con i suoi figli è sempre madre e vuole sentirli tutti presenti in un unico abbraccio. Pertanto prega per i morti, come per i vivi, perché anch’essi sono vivi nel Signore. Per questo possiamo dire che l’amore materno della Chiesa è più forte della morte. La Chiesa, inoltre, sa che «non entrerà in essa nulla di impuro». Il colore liturgico di questa commemorazione è il viola, il colore della penitenza, dell’attesa e del dolore, utilizzato anche nei funerali. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 1 novembre 2017 in Ecclesia

 

Tag: , , , , , , , ,

Ognissanti, la Festa che unisce cielo e terra

La festa di Tutti i Santi il 1° novembre si diffuse nell’Europa latina nei secoli VIII-IX. Poi si iniziò a celebrarla anche a Roma, fin dal secolo IX. Un’unica festa per tutti i Santi, ossia per la Chiesa gloriosa, intimamente unita alla Chiesa ancora pellegrinante e sofferente sulla terra. Quella di Ognissanti è una festa di speranza: “l’assemblea festosa dei nostri fratelli” rappresenta la parte eletta e sicuramente riuscita del popolo di Dio; ci richiama al nostro fine e alla nostra vocazione vera: la santità, cui tutti siamo chiamati non attraverso opere straordinarie, ma con il compimento fedele della grazia del battesimo. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31 ottobre 2017 in Ecclesia

 

Tag: , , , , , , ,

Religione e medicina vanno mano nella mano?

rompecabezasPer millenni, in tutti i popoli dell’umanità la storia della medicina si è confusa con quella della religione. Nelle tribù primitive i guaritori erano anche leader spirituali (sciamani…), e le malattie venivano associate a punizioni divine. Con l’evoluzione della scienza medica, gli uomini hanno capito che le malattie non erano causate da “dei ribelli” o da altri peccati umani, e allora gli antichi sacerdoti hanno perso il loro compito di guaritori e la cura dei malati ha iniziato ad essere affidata ai medici. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 5 febbraio 2017 in Attualità e Cultura

 

Tag: , , , , , , , , , , ,

Ecco il programma di vita: costruite ponti, ponti umani

gmg16I giovani interrogano il Papa, un po’ come facevano gli apostoli con Gesù. “Come facciamo noi giovani a vivere e a diffondere la pace in questo mondo che è pieno di odio?”. Questa è stata la domanda di un ragazzo di Verona, testimone insieme ai suoi amici della violenza di Monaco, durante il viaggio verso Cracovia. Subito dopo l’attentato sono stati rimandati a casa, ma non si sono dati per vinti e sono comunque giunti in Polonia per incontrare il Papa e i tanti giovani che ogni giorno dicono “No” al male assoluto. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 luglio 2016 in GMG

 

Tag: , , , , , , ,

Quella virtù della Fortezza oggi sparita

Uno strumento-chiave della fase post-democratica, neo-autoritaria, nella quale stiamo rischiando di cadere è la costruzione in sede internazionale di pseudo-obblighi, che in realtà tali non sono affatto, nonché di linee di tendenza (trend) presunte irrefrenabili cui presto o tardi tutto il mondo si dovrebbe piegare. È un pericoloso sviluppo che occorre contrastare con ogni forza. E ciò vale non solo per il proverbiale addetto ai lavori, ma anche per ognuno di noi. Quale che sia il suo ruolo personale e sociale, ciascuno di noi ha il diritto/dovere di attrezzarsi per resistere e per reagire a queste pressioni. Nella misura poi in cui la gente torna a essere popolo è proprio questo che fa la differenza, come esemplarmente venne dimostrato dal grande gesto popolare di affermazione del valore della famiglia che ebbe luogo a Roma lo scorso 20 giugno. L’esperienza dimostra, insomma, che non si possono lasciare da sole le élites dinnanzi a un compito che spesso risulta superiore alle loro forze.  Read the rest of this entry »

 
 

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

Costernazione e fede

Molte sentinelle mi chiedono di scrivere un commento sull’incredibile notizia delle dimissioni del nostro amato Papa Benedetto XVI. Ebbene, anche in questo caso si dimostra un santo. E un grande uomo di governo. Un vero pastore.

Personalmente mi sono sempre fidato delle sue mosse e anche in questo caso, sono certo che ha fatto questo importante passo con grande sapienza e per il bene della Chiesa. Certo, esulteranno molti sedicenti progressisti, anche molti vescovi e preti imbecilli che non hanno fatto altro che fargli una guerra senza precedenti; invece di pensare ai lupi che loro facevano entrare nel recinto della Chiesa, bastonavano quelli che si inginocchiano alla comunione, quelli che adorano l’Eucaristia, quelli che ci credono.

Ma Benedetto XVI non è uno sciocco: ha fatto l’atto di governo più forte di tutto il suo pontificato: ci aveva a lungo preavvisato, spiegandoci che la riforma della Chiesa non la fa la politica, nè la conquista del potere e neppure la vanagloria dei signorotti delle Curie. No, la riforma la fanno i santi, quelli che soffrono e offrono. Quelli che dicono il vero anche quando ricevono i pomodori mediatici delle lobbies di turno o della finanza.

Così il nostro amato Papa si è dimesso, con grande umiltà e santità, affidando con un immenso atto di fede, tutta la riforma alla Divina Provvidenza che eleggerà il prossimo Papa. Egli sarà nuovo, energico, con in mano l’agenda che questo Papa ha scritto per i prossimi decenni.

Ormai non si torna indietro: i laici lo avevano capito. Per questo lo amano. Ha dato loro la speranza di liberarsi per sempre di liturgie sessantottine e decrepite, di catechismi fumosi e inutili, di “profezie” tanto vecchie quanto i loro difensori. Hanno capito che il Concilio, quello vero, non è quello che hanno inculcato ai preti certi teologi, ma quello che è stato votato dai padri conciliari e che lo si può leggere nelle Costituzioni.

Insomma, Papa Benedetto ha riconsegnato la Chiesa al suo Pastore, il Signore Risorto. Ha confessato di non avere le forze, ma nel contempo sa che verrà qualcuno più forte. Chi sarà il prossimo Papa? Un progressista? Un tradizionalista? Per fede sappiamo che sarà un altro Vicario di Cristo e che guiderà la Chiesa come Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e come tutti gli altri papi nella storia. I quali, ovviamente, sono tutti criticati dal mondo pagano.

Noi sentinelle siamo con il Papa, sempre. Anche con il prossimo. Per questo oggi siamo umiliati e criticati assieme a lui. Il Papa lo si difende sempre, anche quando propone la Messa antica, la comunione in ginocchio o la preghiera ecumenica di Assisi. State tranquilli: chi gli era contro per queste cose, sarà nemico anche del prossimo Papa per altre. Intanto, preghiamo per la Chiesa e per la salvezza eterna dei suoi nemici, soprattutto di quelli interni…

>  Don Andrea – http://www.sentinelledelmattino.org

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 6 marzo 2013 in Ecclesia

 

Tag: , , ,