RSS

Archivi tag: Ansa.it

Contro la violenza sulle donne

La violenza sulle donne non smette di essere emergenza pubblica e per questo la coscienza della gravità del fenomeno deve continuare a crescere. Le donne non cessano di essere oggetto di molestie, vittime di tragedie palesi e di soprusi taciuti perché consumati spesso dentro le famiglie o perpetrati da persone conosciute“, è il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, affermando che “molto resta ancora da fare” e “ogni donna deve sentire le istituzioni vicine”.

> http://www.ansa.it/

 

Tag: , ,

Quasi 14 milioni di over65 in Italia,solo 2000 medici ad hoc

Sono circa 13,8 milioni gli over 65enni in Italia e il loro numero raggiungerà i 20 milioni nel 2050. Ma, a fronte di un Paese che invecchia, gli specialisti in grado di curare a 360 gradi gli anziani che hanno più malattie contemporaneamente sono poco più di 2.000, un numero destinato a esser sempre più basso rispetto alle crescenti necessità. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 aprile 2019 in Anziani

 

Tag: , , , , ,

Aumenta la povertà assoluta, coinvolge 5 milioni di persone in Italia

Aumentano gli italiani in povertà assoluta. Secondo i dati forniti dal presidente dell’Istat, Giorgio Alleva, nell’audizione sul Def, nel 2017 il fenomeno riguarderebbe circa 5 milioni di individui, l’8,3% della popolazione residente, in aumento rispetto al 7,9% del 2016 e al 3,9% del 2008. Le famiglie in povertà assoluta, secondo stime preliminari, sarebbero 1,8 milioni, con un’incidenza del 6,9%, in crescita di sei decimi rispetto al 6,3% del 2016 (era il 4% nel 2008). Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 10 Mag 2018 in La grande Crisi

 

Tag: , , , , , , ,

La felicità viene dal nord e si chiama Hygge

La felicità? Viene dal nord, si chiama Hygge e si traduce… il metodo danese per vivere in gioia. Read the rest of this entry »

 

Tag: , , , ,

Crisi pesa su artigiani, giù edilizia

(ANSA) – ROMA, 13 FEB – Non si attenua la crisi che sta vivendo l’artigianato: anche nell’ultimo anno, secondo l’Ufficio studi della Cgia di Mestre, le imprese attive sono diminuite di 21.780 unità, mentre dall’inizio della crisi (2009) il numero complessivo è crollato di 116mila attività. Al 31 dicembre 2015 il numero delle aziende artigiane presenti in Italia è sceso sotto quota 1.350.000. In valore assoluto, l’edilizia (-65.455 imprese) e i trasporti (-16.699) sono le categorie artigiane che hanno risentito maggiormente della crisi. In sofferenza anche le attività manifatturiere, in particolar modo le imprese metalmeccaniche (-12.556 per i prodotti in metallo e -4.125 peri macchinari) e gli artigiani del legno (-8.076 che diventano -11.692 considerando anche i produttori di mobili). Per contro, invece, parrucchiere ed estetiste (+2.180), gelaterie – rosticcerie – ambulanti del cibo da strada (+3.290) e le imprese di pulizia e di giardinaggio (+11.370) sono aumentate. A rischio alcuni mestieri.

> http://www.msn.com/it

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 febbraio 2016 in La grande Crisi

 

Tag: , , , , ,

Ocse, Italia faccia di più per salute di anziani e giovani

La qualità dell’assistenza sanitaria e delle cure ospedaliere in Italia “rimangono al di sopra della media Ocse in molte aree, nonostante i livelli di spesa sanitaria inferiori”, ma alcuni indicatori dello stato di salute “sono negativi per bambini e anziani”. Così l’Ocse sintetizza il suo giudizio sul sistema sanitario nazionale italiano, invitando a fare di più su “assistenza agli anziani e prevenzione di malattie non trasmissibili” e fattori di rischio come alcool, tabacco e cattive abitudini alimentari. Read the rest of this entry »

 
1 Commento

Pubblicato da su 4 novembre 2015 in Europa

 

Tag: , , , , , , , ,

Ora solare, lancette indietro un’ora nella notte tra sabato e domenica

orasolPronti a mettere le lancette indietro di un’ora e a goderci un’ora di sonno in più: torna infatti l’ora solare. Nella notte tra sabato 24 e domenica 25 ottobre le lancette dovranno essere spostate dalle 3 alle 2 e quindi si dormirà un’ora in più. In particolare, si recupereranno i 60 minuti ‘persi’ nella notte tra il 28 e il 29 marzo scorsi, quando scattò l’ora legale. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 ottobre 2015 in Attualità e Cultura

 

Tag: , , , , , ,