RSS

Archivi categoria: Vibrazioni

Vogliamo…

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 5 maggio 2016 in Vibrazioni

 
Immagine

Un anno da vivere insieme

anno insieme

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22 gennaio 2014 in Vibrazioni

 

Tag: , , , , , , , , ,

Lasciamoci coinvolgere…

costruzioneSettembre 2013 è un mese molto importante per l’Aggregazione. Nelle settimane precedenti abbiamo lavorato nella definizione di nuove iniziative ed attività che hanno lo scopo di materializzare la presenza e l’opera di Atlantide nel nostro territorio.  

Di fronte alla precarietà esistenziale che ci circonda, di fronte al vuoto e alla noia, l’Aggregazione vuole dare il proprio contributo concreto, e non solo teorico, per rendere migliore la quotidianità delle persone.  

L’individualismo dilagante e la ricerca dell’evasione fine a se stessa rendono le nostre giornate insignificanti e senza prospettive.     

Divisioni, indifferenza e rifiuto della sinergia, generano solamente l’aggravarsi di una situazione già di per sé negativa, favorendo l’esaltazione di una pretesa superiorità di qualcuno di turno.  

Problematiche generali legate all’economia ed al lavoro, di cui soffrono tante famiglie e tanti giovani, sono anche espressione di un contesto sociale che sta smarrendo il significato di grandi valori quali solidarietà, legalità, partecipazione.  

Ed anche se di fronte a ciò alcuni tentano di reagire con l’attivismo, l’entusiasmo purtroppo è effimero e dura poco. La crisi, come vediamo, ha invaso la mente e il cuore di tanti e ha deteriorato pensieri e comportamenti.  

Bisogna dunque ridare spazio agli ideali, riscoprire la forza delle grandi scelte e riassaporare esperienze vere che possono dare un senso pieno alle cose che facciamo.  

L’Aggregazione si mette in movimento e invita tutti, amici, simpatizzanti e perfino semplici curiosi, a lasciarsi coinvolgere in questo processo di cambiamento e ricostruzione del nostro tessuto sociale.  

Momenti sprecati difficilmente si possono recuperare e lamentarsi, stando a guardare, certamente non cambia le cose.  

Fare aggregazione, per noi, significa mettere insieme energie e risorse che condividono obiettivi e strategie per realizzare cose buone per tutti, nel rispetto della vera libertà di ciascuno.  

Il percorso, con chi ci sta, lo costruiremo insieme!

//  AggregAtlantide  //

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 11 settembre 2013 in Vibrazioni

 

Tag:

La mia esperienza in Atlantide – 2

Sono oramai passati 5 anni dalla fondazione della Aggregazione Atlantide. L’esperienza di ogni suo componente è certamente peculiare. Sono difatti succedutesi varie vicende che hanno segnato la stessa Aggregazione. Per quanto mi riguarda, posso affermare che la mia esperienza è sicuramente positiva. L’Aggregazione si caratterizza per le riunioni che periodicamente si svolgono in essa, le quali vogliono essere un momento di stimolo per un dialogo costruttivo. Grazie a questi incontri ho trascorso tanto tempo con persone che condividono i miei stessi ideali e con le quali ho confrontato le mie idee, talvolta differenti dalle loro, ma tutto questo è servito per una crescita anche sul piano umano. Non nascondo che a volte il confronto ha dato vita a diatribe aspre, le quali, tuttavia, sono state superate mettendo di lato l’orgoglio, nemico di una civile comunicazione. Ho avuto modo, sicuramente, di approfondire argomenti sociali delicati, ai quali si presta spesso poca attenzione e che mi hanno fatto riflettere. Ho fatto tra l’altro anche nuove amicizie, le quali non possono che avermi lasciato davvero contento.

Tra le varie attività che hanno inciso positivamente nella mia vita sono incluse, ovviamente, oltre ai “Be Happy” e ai “Christmas Together”, le raccolte-fondi condotte a favore dell’Unicef, essendo l’Aggregazione stessa un presidio di questo importante ente benefico. Proprio quest’ultima attività mi ha visto coinvolto in maniera particolare, anche se esprime solo uno dei tanti modi di intervento nel sociale dell’Aggregazione Atlantide.

Tirando le somme, non posso che essere soddisfatto di quanto fatto finora, anche se so  che si potrebbe fare ancora meglio, rimanendo sempre orientati verso il raggiungimento di un bene comune. Mi auguro dunque di trascorrere altro proficuo tempo all’interno di Atlantide e invito i ragazzi a partecipare alle nostre riunioni che si tengono ogni sabato e all’organizzazione dei nostri eventi, il cui obiettivo è la diffusione dei tanti valori sociali.

>  Lucio Vetrano

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 11 gennaio 2012 in Vibrazioni

 

Tag:

L’ennesima possibilità

E’ finito un altro anno e, come ogni volta, siamo tutti sollecitati a volgere lo sguardo al tempo trascorso, raccogliendo un vissuto fatto di persone, incontri, desideri, impegno, lavoro, studio, ricerca, gioia, amore… Ma anche fatto di dubbi, incertezze, pigrizie, rotture, delusioni, solitudine, sofferenza, errori, precarietà… Possiamo così accogliere le nostre fatiche e riconoscere tutto il bene che abbiamo ricevuto e dato. Ma abbiamo anche il dovere di fare una attenta analisi di ciò che non è andato bene e capire dove e perché abbiamo sbagliato. L’anno che comincia sarà così l’ennesima “possibilità” per fare meglio.

L’inizio di un tempo nuovo mette in moto attese, progetti, sogni, accompagnati dalla speranza che si realizzino per noi e per le persone care. In questo scambio di auguri si inserisce anche Dio che ci promette la sua vicinanza e ci ricolma di grazia.

Il futuro che si apre davanti a noi è lo spazio in cui dovremo operare perché si espanda una grande novità: la nostra vita è liberata da quel male che le impedisce di “esplodere”, di esprimersi in pienezza e gioia. Abbiamo bisogno di riscoprire i veri Valori dell’esistenza, all’interno di relazioni personali e comunitarie, vissute con umiltà e armonia.

–  A.G.A.  –

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 4 gennaio 2012 in Vibrazioni

 

La mia esperienza in Atlantide -1

Non ricordo esattamente come o cosa mi spinse ad entrare in Atlantide; forse, all’inizio, non era nemmeno mia intenzione farne parte! Ricordo che le prime volte mi ritrovavo in mezzo a voi solo perché “trascinato”, per impegni altrui… però, di volta in volta, nell’aria sentivo qualcosa di positivo, vedevo persone piene di idee metterle in pratica pur se con mille problemi, sempre con un bel sorriso stampato in volto; questo perché credevano fermamente e fortemente in qualcosa: una vita piena di VALORI!

Il mio ingresso è stato molto graduale, per svariate circostanze, fino al Natale del 2010: periodo determinante che mi ha avvicinato non ad un gruppo di persone qualsiasi, ma ad “amici”, e, scusate la piccola discriminazione, alcuni li sento proprio come una famiglia, composta da giovani e diversamente giovani.

Dall’esterno, nessuno può capire cosa ci spinge a portare avanti questo progetto e spesso ci criticano pure, perché magari ci vedono qualche volta “litigare” come forsennati; semplicemente, non capiscono quanto c’è di costruttivo in quel litigio: è uno dei momenti che quasi, a volte, preferisco di più! In quei momenti viene fuori palesemente l’affetto, la convinzione e la passione, per quello che si sta facendo; in quei momenti, non accade altro che il mettere in evidenza la voglia di far bene, per fare del bene. Questo perché non esistono gerarchie o figure più o meno importanti: tutti coordinano tutti, tutti consigliano tutti e tutti siamo sullo stesso piano, per far funzionare bene anche il più piccolo degli ingranaggi.

E’ capitato anche di vedere persone di passaggio, che non hanno capito bene quale fosse la filosofia di Atlantide, che hanno preferito andare altrove per il piacere di sentirsi importanti. Non penso assolutamente che il loro comportamento sia stato dettato da cattiva intenzione, ma è facendo cose importanti che si diventa importanti e mai il contrario. Riconoscimenti, Atlantide e noi ragazzi che ne facciamo parte, non ne abbiamo mai pretesi; ben vengano, se arriveranno, da chi ha avuto e avrà modo di apprezzare nel nostro piccolo, quanto di utile si sta tentando di fare.

Mi si chiede di cercare difetti e cosa vorrei cambiare e/o criticare; io rispondo: niente! La mia risposta è motivata dal fatto che nessuno è perfetto; quindi, per fare un esempio: come non dare fiducia ad altri ragazzi che verranno a “bussare” da noi, solo perché in precedenza certi episodi ci hanno indotti a pensare che non lo meritassero? Lavorando in “comunità”, è un rischio che si corre, a prescindere. L’importante non è non commettere mai errori, e mettiamoci in testa che non si può, ma saper sempre ricominciare da zero, e non perderne mai la voglia, volersi sempre migliorare in tutto. E per quel poco che ho visto io, ci siamo sempre riusciti.

>  Nino Colletti

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 novembre 2011 in Vibrazioni

 

Tag:

Quanto siamo piccoli

Le sofferenze e la morte arrivano, tante volte, all’improvviso. E in tali momenti prendiamo atto della nostra impotenza per evitare il peggio. Abbiamo bisogno di una tragedia per capire il valore della vita. Abbiamo bisogno dell’incidente di Simoncelli, dell’ictus di Cassano o della scomparsa della nonna di Lucio, per riflettere un po’ su di noi. Abbiamo bisogno di perdere qualcuno per capire quanto questi era importante. Abbiamo bisogno di perdere qualcosa, come l’amicizia, l’amore, la fede,… per scoprire il vuoto che lasciano nel nostro cuore. Ci piace fare i furbi, sentirci più bravi degli altri, non curanti di emozioni e sincerità. Tradiamo la fiducia, seminiamo cattiverie e maldicenze, procuriamo delusione e tristezza. Giochiamo alla guerra, convinti di dimostrare quanto siamo forti. Pensiamo di vincere,… Alla fine, però, ci rendiamo conto della nostra stupidità! Cosa può fare la nostra astuzia dinanzi alla sofferenza o alla morte? Cosa otteniamo comportandoci così? Progetti, programmi, desideri, piani sotterranei, a che servono? Quanto siamo piccoli! E in tutti i sensi.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 1 novembre 2011 in Vibrazioni