RSS

Archivi categoria: Wheelchair Hockey

Leoni Sicani vs Vitersport Viterbo

Riceviamo e pubblichiamo:

LS vs VS

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 20 aprile 2013 in Wheelchair Hockey

 

Tag: , , , , ,

Leoni Sicani vs Darco Sport

Riceviamo e pubblichiamo:

07-04-2013 LEONI SICANI vs DARCO SPORT ALBANO LAZIALE - Orizzontale

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 aprile 2013 in Wheelchair Hockey

 

Tag: , , , ,

Comunicato dei Leoni Sicani

Concluso il campionato nazionale, il wheelchair hockey italiano si concentra tutto sugli Europei che dal 4 al 11 giugno andranno in scena a Nastola (Finlandia) e che vedranno la Nazionale Italiana guidata dal CT Michele Fierravanti, tentare il riscatto dopo la delusione dei mondiali di due anni fa. Fra i 10 Azzurri, anche il capitano dei Leoni Sicani, Giuseppe Sanfilippo, cittadino margheritese, convocato nel ruolo di “sitck”, ovvero colui che crea i varchi in favore degli attaccanti per andare in rete.

La delegazione azzurra arriverà in terra finnica lunedì 4 giugno, dove nei successivi due giorni si dedicherà esclusivamente ad allenamenti e controlli di routine (antidoping, controllo carrozzine e attrezzature sportive). La cerimonia d’apertura è prevista per mercoledì sera, quando sfileranno tutte le otto nazionali presenti, suddivise in due gironi. Gruppo A: Olanda, Belgio, Danimarca, Svizzera; Gruppo B: Germania, Finlandia, Italia, Slovenia. Giovedì 7 giugno comincia il torneo, l’Italia affronterà la Slovenia alle 17:00 ore italiane, per poi giocare l’indomani contro la Finlandia alle 10:00 e poi l’attesissima Italia – Germania alle 13:30, doppia sfida nel giro di poche ore che determinerà la classifica del girone. Sabato quindi le semifinali, e domenica 10 giugno la finalissima prevista per le 16:00 ore italiane. L’obiettivo è quello di arrivare primi naturalmente per evitare di trovare in semifinale l’Olanda, inventori e maestri dell’hochey su carrozzina elettrica, favorita tanto per cambiare della vittoria finale. Malgrado ciò però, la Germania arriva in Finlandia da Campione del Mondo in carica e pronta a bissare il successo del 2010, senza dimenticare i padroni di casa che davanti al proprio pubblico vogliono tentare l’impresa di arrivare in finale.

Tutto è ormai pronto, mancano poche ore al grande evento, e dall’aria che si respira c’è grande voglia di tifare ed emozionarsi per un’Italia che non “scommette” e non guadagna milioni di euro, ma ci mette cuore e passione, allenamenti e sacrifici, e forse per questi motivi, questa Nazionale, inorgoglisce e rappresenta un pò di più di altre il nostro Paese…

Forza Italia, Forza Campioni!!!

Risultati, news e partite, potranno essere seguite sul sito dedicato agli Europei http://www.ewh2012.fi

>  Giuseppe Sanfilippo – Tel. 3207075080 – A.S.D. Leoni Sicani – Onlus

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 3 giugno 2012 in Wheelchair Hockey

 

Tag: , , , ,

Leoni Sicani… Go to Lignano!

Cari Tifosi, ci siamo… E’ ufficialmente iniziata la settimana che porterà i Leoni Sicani alle finali del campionato previste sabato e domenica a Lignano Sabbiadoro. E’ cominciato il count down per questo grande appuntamento, dove ogni sogno, a questo punto, può diventare realtà. Otto le squadre partecipanti. A contendersi l’ambito scudetto saranno i Thunder Roma (campioni in carica), gli Sharks Monza, i Coco Loco Padova e i Rangers Bologna. A giocarsi la promozione in serie A1 invece, oltre ai nostri Leoni, ci sono i Blue Devils Genova, il Magic Torino e i Tigers Bolzano.

Questo il programma delle giornate. L’arrivo delle squadre finaliste è previsto per giovedì sera presso il Villaggio Ge.Tur di Lignano Sabbiadoro, l’indomani l’intera giornata sarà dedicata agli allenamenti e ai controlli delle carrozzine prima della cerimonia d’apertura e il successivo sorteggio che decreterà gli accoppiamenti delle semifinali di A2. In serata ci sarà spazio per un’amichevole di lusso tra la Nazionale Italiana allenata da mister Fierravanti e una selezione All Stars, in cui giocheranno gli atleti delle squadre finaliste. Se il sorteggio dirà chi saranno gli avversari del team delle Terre Sicane, per la serie A1, gli incroci sono già stabiliti dall’ordine di arrivo nei rispettivi gironi di qualificazione, infatti i Thunder, primi nel gruppo A, se la vedranno con gli Sharks Monza secondi classificati nel girone B, viceversa i Rangers Bologna classificati davanti agli squali giocheranno contro i Coco Loco, secondi nel gruppo dei romani. Sabato quindi, 19 maggio, cominciano i tanto attesi play off, le semifinali di A2 verranno disputate la mattina, alle 10:00 il primo match e alle 11:30 il secondo, il pomeriggio vanno in scena le partite di A1, ore 15:00 e 17:00. Chi si guadagna l’accesso alla finale di A2, sarà automaticamente promosso nella massima serie, che vedrà due squadre salire di categoria per prendere il posto del Dream Team Milano e Blue Devils Napoli, retrocessi in A2. Domenica, 20 maggio, sarà il giorno delle finali, quelle di A2 sempre al mattino mentre quelle di A1, compresa la finale scudetto, nel pomeriggio, a seguire cerimonia di chiusura con le premiazioni e l’assegnazione del titolo tricolore alla squadra neo vincitrice. La serata si concluderà con una grande festa all’interno del palasport che vedrà il taglio della torta dei Campioni d’Italia. Lunedì si chiudono così le finali del campionato dando il via all’ultimo raduno della Nazionale Italiana prima dell’Europeo di giugno. Fra gli azzurri, anche il capitano dei Leoni Sicani, Giuseppe Sanfilippo, convocato nel ruolo di stick assieme a Ferrazza dei Thunder Roma. 

Saranno giorni di passione, ore di tensione per chi entrerà in quel palazzetto meraviglioso, che mette i brividi come quando entri a San Siro per la prima volta. I Leoni hanno già compiuto qualcosa di straordinario, adesso hanno davanti l’ultimo ostacolo per entrare nell’olimpo del wheelchair hockey italiano.  Ma saranno, anche e soprattutto, esperienze di crescita, di vita, di nuove amicizie tra Fenomeni, che in quel parquet realizzano magie, sfruttando quelle “abilità” che non tutti hanno, poi come sempre, in questi casi, dopo il fischio dell’arbitro sarà Spettacolo, con il cuore in gola e gli occhi lucidi, che vinca lo Sport, quello vero… Tutti i nostri Tifosi potranno seguire le partite in diretta streaming sul sito della Federazione Italiana Wheelchair Hockey, www.fiwh.org, senza dimenticare che sul nostro gruppo facebook “A. S. D. Leoni Sicani – Onlus” vi terremo costantemente aggiornati su tutte le notizie provenienti da Lignano Sabbiadoro. Anche da lontano abbiamo bisogno di sentire il vostro sostegno, il tifo di una Provincia, di un Territorio, di un Popolo, rappresentato degnamente da dei “Leoni” in campo e nella vita.

OGGI PIU’ CHE MAI, SIAMO TUTTI LEONI SICANI!!!! FORZA RAGAZZI…!!!!!!

> Giuseppe Sanfilippo

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 maggio 2012 in Wheelchair Hockey

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il ruggito dei Leoni

Il 24 marzo 2012, è una data da segnare in calendario per i Leoni Sicani, è la data che può rappresentare la svolta decisiva per centrare il grande obiettivo, ovvero la qualificazione alle fasi finali del campionato di Lignano Sabbiadoro. Si perché i ragazzi di mister Sanfilippo, sabato scorso, hanno fatto l’impresa, vincendo11 a3 incasa degli Sconvolts Pescara, dopo aver affrontato una lunga e stancante trasferta. Grande entusiasmo per aver battuto un’ottima squadra (fra le favorite per la vittoria finale) in casa sua e per aver fatto diventare “facile” una partita che ad un certo punto sembrava stregata.

Ecco la cronaca dell’incontro. Gli abruzzesi si schierano con: D’Andrea in porta, Leone e capitan Faieta mazze, Remigio e De Vincentiis stick. I Leoni rispondono con Mendolia tra i pali, Sanfilippo e Massimino con lo stick, Garofalo e Nicolosi a formare il tandem d’attacco. Inizia la partita e sono subito i padroni di casa che partono a mille e colpiscono a freddo i giallo-verdi, Faieta scappa via sulla fascia e con un preciso diagonale infila Mendolia,1 a0 Pescara e gara che inizia in salita. I Leoni provano a scuotersi e cominciano a macinare gioco e a mettere paura ai padroni di casa, Massimino ancora in non perfette condizioni fisiche viene sostituita da Licari adattato a ruolo di stick, ma il primo tempo si chiude con gli Sconvolts in vantaggio. Il secondo quarto inizia con i siciliani in avanti alla ricerca disperata del pareggio, l’occasione arriva su shoot out dopo pochi minuti ma Garofalo si fa ipnotizzare dal bravissimo D’Andrea, che poco dopo si ripete ancora sulla punta saccense andando a deviare sul palo un tiro destinato a finire in fondo al sacco. Il Pescara non riesce più a superare il centrocampo e quando lo fa c’è sempre Licari a chiudere ogni tentativo d’attacco di Leone. Il forcing degli ospiti prosegue e finalmente Garofalo scarica in rete un destro carico di rabbia che vale l’1 a 1. Il match si sblocca, passano pochi minuti e ancora Garofalo firma il sorpasso, andando al riposo sul2 a1. Ripresa di terzo tempo che vede Pescara rifarsi sotto e dopo un’azione convulsa, la pallina finisce in rete a causa di uno sfortunato rimpallo fra Nicolosi e Licari,2 a2, ma i Leoni feriti rispondono alla grande ed è qui che vincono la partita. Uno-due micidiale di Garofalo prima e Super Kikka Nicolosi poi, che firma la sua prima rete in campionato dopo un lungo stop causa infortunio. La gioia è incontenibile e l’entusiasmo dei siciliani li porta a siglare poco dopo il 5 e il6 a2, ad opera ancora dello scatenato Garofalo che adesso sfrutta a meraviglia i varchi creati da Sanfilippo e Licari. Nel frattempo Mendolia è superba nel respingere ogni tentativo di Faieta di accorciare le distanze mentre dall’altra parte ancora D’Andrea su shoot out nega la gioia della doppietta a Nicolosi. Si chiude il terzo tempo con gli Sconvolts che accusano il colpo e nel quarto tempo continuano a subire l’uragano Garofalo che si abbatte senza lasciare scampo alla formazione bianco azzurra, esce allora Faieta ed entra Magri ma il risultato non cambia anzi, Nicolosi non riesce a sfruttare gli spazi lasciati dagli avversari, Sanfilippo e Licari  risultano invece insuperabili davanti alla piccola Mendolia che lascia il posto a Bellitti a inizio quarto tempo. Girandola di cambi fra le fila dei Leoni, prima entra Massimino a sostituire Nicolosi, poi la stessa Massimino esce per far posto a Palmeri. Il punteggio viene incrementato dalla formazione belicina fino al10 a2, poi è Bellitti che si mette in mostra con una serie di ottimi interventi ma nulla può quando Magri nei minuti finali accorcia le distanze su shoot out. A cinque minuti dalla fine i padroni di casa tentano il tutto per tutto e chiamano il tanto discusso controllo carrozzina, Garofalo sale sui rulli, l’arbitro controlla e decreta che è tutto regolare, si prosegue con gli ultimi scampoli del match che vede Licari fallire il terzo shoot out di giornata a favore dei Leoni, mentre Garofalo nei secondi conclusivi porta sull’11 a3 il risultato finale.

Con questa vittoria i Leoni Sicani fanno un balzo in classifica, salendo a quota 16 punti e incrementando il vantaggio a +4 sui Red Cobra, che nella stessa giornata perde clamorosamente il derby di Palermo a tavolino per10 a0 contro le Aquile, e prende un punto di penalizzazione a causa del solito controllo carrozzina ai danni di D’Aiuto, risultato sui rulli, oltre il limite consentito di11 km/hprevisto dal regolamento. Tutto questo significa che il 14 aprile nel ritorno contro gli Sconvolts Pescara, in caso di vittoria, la squadra delle Terre Sicane otterrebbe la certezza matematica del primo posto e quindi la possibilità di disputare a metà maggio le fasi finali del campionato per salire in Serie A1.

Sperando di giocare “la partita dell’anno” nel palazzetto dello sport di Sambuca o al pallone tenda di Sciacca, chiediamo fin da adesso ai nostri concittadini di non prendere impegni per questa data, abbiamo bisogno di tutti, Istituzioni, Media, Tifosi, per raggiungere un risultato che sarebbe straordinario per una squadra che in quasi due anni di vita ha realizzato dei veri e propri “miracoli” sociali e sportivi.

OGGI PIU’ CHE MAI, FORZA LEONI SICANI!!!!! TUTTI INSIEME, VERSO IL NOSTRO SOGNO…

> Giuseppe Sanfilippo

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 marzo 2012 in Wheelchair Hockey

 

Tag: , ,

Leoni Sicani: 2^ partita di campionato

Seconda giornata di campionato per i Leoni Sicani, dopo lo spumeggiante 7 a 0 rifilato alle Aquile Palermo lo scorso 28 gennaio. Nell’inedita palestra dell’istituto comprensivo G. Palumbo, la città di Salaparuta, ospita l’esordio casalingo della formazione belicina che affronta il CSI Trapani, rientrato in campionato dopo l’anno sabbatico della scorsa stagione. Partita particolare per i Leoni che incrociano il primo avversario che ha visto “nascere” la squadra delle Terre Sicane, in un match amichevole disputato nel gennaio 2011. Quella di sabato però, sarà una partita vera, e il team giallo-verde non può fallire davanti al proprio pubblico, l’obbiettivo 3 punti, necessari e fondamentali per sognare il grande traguardo…
I Leoni fanno un appello a tutti i propri tifosi, sostenitori, che seguono con passione questa grande squadra… Sabato bisogna riempire la palestra e far sentire il proprio calore dal 1° all’ultimo minuto del match… Vi aspettiamo a Salaparuta!!!
“Leoni Sicani siete Voi, Leoni Sicani siamo Noi…”
FORZA LEONI SICANI!!! FORZA RAGAZZI!!!!!
 
> Giuseppe Sanfilippo
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 9 febbraio 2012 in Wheelchair Hockey

 

Tag: , , ,

Leoni Sicani: prima di campionato e prima vittoria!

Buona la prima! I Leoni Sicani vincono all’esordio in campionato in casa delle Aquile Palermo con il risultato di 7 a 0. C’era molta curiosità nel vedere all’opera la squadra di mister Sanfilippo in una partita “vera”, dopo mesi di allenamenti, le risposte positive non sono mancate. Al Palaoreto di Palermo, va in scena la prima partita del gruppo D del campionato nazionale di serie A2 di wheelchair hockey. La squadra belicina orfana del sambucese Armato e del neo acquisto Collura, si presenta così in campo: Bellitti in porta, Massimino e Sanfilippo come stick, e la coppia Licari-Garofalo a comporre il duo di mazze in attacco. Le Aquile rispondono con Mazzola tra i pali, Migliaccio e capitan Gennaro stick, Accardi e Masi, mazze. La tensione c’è e si vede, tante le incognite, primo match di campionato, avversario ostico, nuovi schemi da collaudare e assimilare, senza dimenticare i rulli di velocità, strumento con il quale quest’anno, durante le partite, si possono testare le carrozzine per evitare un superamento del limite di velocità di 11 km/h, stabilito dalla Federazione, pena la sconfitta a tavolino e penalizzazione in campionato. Le squadre si schierano in campo e finalmente gli arbitri fischiano l’inizio del match. I Leoni partono subito forte e costringono i padroni di casa a difendere nella propria area, 1-2-3 tiri di Garofalo usciti fuori di un niente, mettono paura ai rosanero che non riescono a superare la metà campo, i giallo-verdi continuano il forcing fino a che Garofalo si invola sulla sinistra e incrocia sul secondo palo, gran gol del numero 10 saccense che si scatena e nei minuti successivi rifila altre 3 reti ai padroni di casa. Time out chiamato dalle Aquile sul 4 a 0 e prima di chiudere il primo quarto “Luca-Supremacy” segna anche quando non dovrebbe, punizione a favore dei Leoni, respinta dal portiere e da due passi ancora Garofalo firma il tap-in. Finisce il primo tempo sul risultato di 5 a 0 a favore degli ospiti. La ripresa per le Aquile comincia con un altro piglio, squadra più ordinata e che comincia ad attaccare con maggiore intensità, Masi segna grazie ad un assist di Accardi ma la palla è parecchio oltre i 20 cm regolamentari, l’arbitro annulla mentre i Leoni continuano a gestire senza troppi affanni. Dall’altro lato Mazzola, è eccezzionale nell’evitare una rete già fatta salvando e tenendo la palla proprio sulla linea di porta, ricevendo i complimenti da compagni e avversari compresi. Il secondo quarto si chiude con il medesimo risultato del primo, si rientra in campo con il cambio del portiere per i Leoni, fuori Bellitti, emozionato all’esordio dal primo minuto, e dentro Mendolia, rientrante dopo un periodo di inattività. La partita si accende, le Aquile attaccano con maggiore convizione e solo grazie a degli ottimi interventi difensivi di Massimino prima e di Mendolia dopo, la porta resta inviolata, anzi, è Garofalo che su un capovolgimento di fronte, sfrutta un fantastico blocco di Licari su punizione e infila la sesta rete di giornata. Se dal lato realizzativo, il 10 dei giallo-verdi, gioca una gran partita, non si può dire la stessa cosa quando si tratta di servire Licari, spesso lasciato solo dagli avversari,che grazie a qualche assist fatto con maggiore precisione poteva avere miglior fortuna. La partita non finisce certo qui, il quarto tempo è a dir poco scoppiettante, infatti, prima Mendolia salva ancora la propria porta, dall’altra parte le ottime giocate di Licari si infrangono contro il muro Migliaccio-Mazzola, poi è Gennaro abile a recuperare una palla vicina alla porta avversaria e ad indirizzarla verso la carrozzina del portiere ospite, la palla entra ma l’arbitro annulla per invasione di area del capitano rosanero. Le azioni si susseguono da una parte e dall’altra, fino a che Licari cerca il gol sul primo palo, Mazzola salva in qualche modo respingendo la palla su cui si ci avventa Sanfilippo che sigla la rete del 7 a 0, e via ad esultare o meglio dire a “ballare” sotto la gradinata dei propri tifosi il tormentone del momento “Ai Se Eu Te Pego”. Intanto l’allenatore delle Aquile viene espulso per proteste e l’ottima Massimino lascia il posto a Bivona, notevolmente rallentato dalla sua carrozzina ma pur sempre efficace nelle chiusure in fase difensiva. A 3 minuti dalla fine però, i rosanero calano il jolly, Garofalo, sul 7 a 0, viene richiamato dall’arbitro a fare il controllo della carrozzina, cala il silenzio al Palaoreto e la suspence fa da padrona, dopo qualche minuto di attesa l’arbitro controlla la velocità e decreta che è tutto regolare e il gioco può proseguire per gli ultimi scampoli di partita, dove non succede più nulla. Finisce 7 a 0 per i Leoni Sicani, che soffrono fino alla fine, ma portano a casa la prima ed importante vittoria del campionato. C’è tanto da migliorare ma dopo sei mesi senza giocare, non si poteva chiedere di più alla formazione belicina che si candida al ruolo di outsider del proprio girone. Bravi tutti i ragazzi, compresi Palmeri e Nicolosi, rimasti in panchina, a cui sicuramente non mancheranno le chance per mettersi in mostra nel proseguo del torneo. La dedica speciale della squadra va ad un Amico, un Grandissimo Tifoso, che da lassù fa il tifo per noi, a te Franco Bivona che ci segui e ci sosterrai sempre..!!! Prossimo appuntamento, sabato 11 febbraio, ore 17:00, i Leoni Sicani affrontano il CSI Trapani presso il pallone tenda di Sciacca, vi aspettiamo!!! FORZA LEONI…!!!!!!!! AAARRRRGGGHHHHHHHHH!!!!!!!!!!!!!

> Giuseppe Sanfilippo

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 3 febbraio 2012 in Wheelchair Hockey

 

Tag: , , , , , , , ,