RSS

Archivi categoria: La grande Crisi

In Italia oltre 5 milioni di persone in povertà assoluta

In Italia risultano in uno stato di povertà assoluta 1 milione 800mila famiglie (il 7% dei nuclei familiari) per un totale di oltre 5 milioni di individui (l’8,4% della popolazione). I dati appaiono pressoché stabili se confrontati con quelli del 2017 quando infatti l’incidenza si attestava al 6,9% per le famiglie e all’8,4% per gli individui. E’ quanto emerge dal report 2019 della Caritas su “Povertà ed esclusione sociale” reso noto in occasione della Giornata Mondiale dei Poveri. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22 novembre 2019 in La grande Crisi

 

Tag: , , , , , , , , , , ,

Il drammatico divario Nord-Sud: economia a picco e due milioni di emigrati. La fotografia

“Se riparte il Sud riparte l’Italia. Non è uno slogan, ma una affermazione che nasce da una consapevolezza che deve guidare l’azione di governo”. A dirlo è il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, parlando del divario sempre più ampio tra l’economia del Nord e quella del Meridione d’Italia. A scattare una fotografia impietosa su come sta messo il Sud in termini di occupazione è l’ultimo Rapporto Svimez che mette nero su bianco il segno meno accanto al dato del pesante calo dei posti di lavoro nelle regioni a Sud di Roma. Tutto questo all’interno di una tendenza generale positiva, trainata dalla crescita delle aree più ricche. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 4 novembre 2019 in La grande Crisi

 

Tag: , , , , , , ,

17 ottobre, Giornata di lotta alla povertà: occasione per ribadire impegno quotidiano

Il 17 ottobre è la Giornata mondiale di lotta contro la povertà, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con la risoluzione 47/196 del 22 dicembre 1992. Soldi, cibo, lavoro restano ancora oggi i bisogni essenziali di tante persone che bussano alle porte dei vari Centri di ascolto Caritas delle nostre realtà diocesane. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 17 ottobre 2019 in La grande Crisi

 

Tag: , , , , , , , , , ,

Meridione povero e spopolato, vanno via soprattutto i giovani laureati

Sud fermo, anzi indietro tutta. Sono quasi 3 milioni gli occupati persi a confronto con il Centro-Nord: un gap che vede negli ultimi 17 anni un’emorragia (2 milioni 918 mila persone), “al netto delle forze armate”, stando così il trend, irrecuperabile. Non solo: i numeri dell’emigrazione dal Meridione verso le lande nordiche sempre in crescita, e di questi una fetta sostanziale sono giovani e laureati. Il tutto non certamente compensato dall’immigrazione, visto che gli ingressi sono sempre meno. In due parole: un dramma. A fare questa fotografia è il rapporto Svimez, le cui anticipazioni sottolineano la stagnazione in atto nell’economia e il divario persistente tra il Nord ricco e il Sud povero. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 agosto 2019 in La grande Crisi

 

Tag: , , , , , , ,

Italiani sempre più poveri, dal 2008 potere d’acquisto crollato: solo in due stanno peggio di noi

La situazione degli italiani dal 2008 ad oggi, dal punto di vista del potere d’acquisto, ovvero di quel parametro che stando ad Eurostat identifica la quantità di beni e servizi che un cittadino può acquistare con un determinato reddito in un certo momento, rimediando così agli effetti negativi dell’inflazione, non è mai migliorata. Dall’anno della crisi, avvio della grande recessione, l’Italia ha perso, nel decennio che arriva fino al 2017 almeno l’8,7 per cento. Lo evidenzia il Centro Studi Impresa Lavoro fotografando una situazione per cui solo Cipro, col – 15,4%, e Grecia, col -30,8%, hanno saputo fare peggio di noi. A questo si aggiunga, per altro, che per quanto concerne il reddito pro capite, in quel periodo di tempo abbiamo perso in media 2.400 euro a testa. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14 Mag 2019 in La grande Crisi

 

Tag: , , , , , , , ,

La recessione entra nelle buste paga: “Fermi i bonus, stipendi al palo. Soffre anche il Nord”

Milano – Una produttività al palo da ormai troppi anni ha gettato le buste paga degli italiani in una palude. La recessione che ha caratterizzato la seconda parte del 2018 si è riverberata anche sugli stipendi dei lavoratori dipendenti, con alcuni campanelli d’allarme che riguardano la parte variabile e il rallentamento del Nord produttivo. I dati dell’Osservatorio Jobpricing (Salary Outlook 2019), che si riferiscono ai dipendenti del settore privato, sono in linea con quel che ci hanno detto altre istituzioni come Ocse ed Istat. L’anno scorso, la retribuzione lorda annua (RAL) dei lavoratori si è attestata in media a 29.278 euro, la metà di quella del Lussemburgo che guarda tutti dall’alto ma anche il 25% sotto quella della Francia, Paese che ci precede. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 9 aprile 2019 in La grande Crisi

 

Tag: , , , , , , , , , ,

Censis: italiani spaventati e incattiviti nel Paese che non cresce più

Un’Italia sempre più disgregata, impaurita, incattivita, impoverita, e anagraficamente vecchia. Il 52° Rapporto Censis parla di “sovranismo psichico” e delinea il ritratto di un Paese in declino, in cerca di sicurezze che non trova, sempre più diviso tra un Sud che si spopola e un Centro-Nord che fa sempre più fatica a mantenere le promesse in materia di lavoro, stabilità, crescita, soprattutto futuro. “Il processo strutturale chiave dell’attuale situazione è l’assenza di prospettive di crescita, individuali e collettive”, sintetizza il Censis. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 dicembre 2018 in La grande Crisi

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,