RSS

In primavera riscopriamo l’importanza e la bellezza del contatto con la natura

21 Mar

La primavera è la stagione del risveglio della natura. Un’esplosione di colori e profumi dei fiori appena sbocciati e delle piante che germogliano. Dopo il freddo e il letargo invernale, l’arrivo della bella stagione è vissuto come una ‘liberazione’. Quando compaiono i primi raggi di sole, chi non ha mai detto: “Finalmente un po’ di sole!”.

Dopo la lunga stagione autunnale e invernale, che molto probabilmente ci ha costretti a stare in casa per la maggior parte del tempo, la voglia di uscire e di stare all’aria aperta si fa infatti sempre più forte. Da una passeggiata in campagna o un weekend fuori porta fino al contatto vero e proprio con terriccio e piante: la primavera è la stagione che ci riunisce con la natura.

Le attività più belle da fare in primavera | Grazie alle temperature non ancora eccessivamente calde come in estate, la primavera è la stagione ideale per dedicarsi ad alcune attività all’aria aperta. Per ristabilire un contatto diretto con la natura e allontanarsi dal caos urbano, perché non provare una passeggiata a cavallo in campagna? O magari un giro in bicicletta alla scoperta di piante e fiori che colorano le rive dei canali e i sentieri.

Per chi ama la natura, è anche il momento ideale per visitare un orto botanico. Magnifiche fioriture dai colori suggestivi e dai profumi intensi accompagneranno la visita per un’esperienza totalmente immersiva.

Più vicini alla natura anche a casa | La primavera è anche la stagione del pollice verde. Torna infatti il desiderio di coltivare nuove piante e i balconi delle case e dei palazzi si punteggiano di rosso, giallo, fucsia, rosa, verde.

Le primule sono i primi fiori che caratterizzano la bella stagione. Semplici da curare, prediligono le zone fresche e ombreggiate. Grazie ai loro colori sgargianti, sono un fiore ideale per decorare balconi e davanzali. La pianta da balcone per eccellenza è invece il geranio. Profumatissimo e colorato, il geranio è un fiore resistente che non ha bisogno di cure particolari.

Un’esplosione di profumi con le erbe aromatiche e officinali | La primavera è anche il periodo di fioritura e rinascita di profumate piante aromatiche e officinali che si possono coltivare in casa o raccogliere in campagna.

Resistente e molto profumato, il rosmarino è una pianta perenne che produce fiorellini color azzurro o lilla. Ha bisogno di molto sole e di un terreno sabbioso e poco umido, così come anche la salvia. Cresce invece nei boschi e nei prati, ma si può coltivare in vaso, la mentuccia dal caratteristico profumo mentolato. Tra le erbe officinali da balcone o terrazzo anche il timo, l’origano o il finocchietto.

Durante una gita in campagna è invece possibile trovare sui cigli delle strade i fiori di sambuco, le cui bacche maturano in piena estate, o l’ortica, che nonostante sia nota per essere urticante, è invece una delle piante selvatiche più utilizzate in cucina.

> nostro esratto da  https://www.starbene.it/

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 marzo 2019 in Ambiente

 

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: