RSS

Scuola, sbloccate dal governo quasi 60mila assunzioni

08 Ago

Quasi 60mila assunzioni nella scuola tra docenti, dirigenti, educatori e personale Ata: amministrativi, tecnici e ausiliari. Il Consiglio dei ministri, ha appena annunciato la ministra della Pubblica amministrazione, Marianna Madia, ha approvato tre decreti che danno il via libera definitivo alle assunzioni nella scuola. Per la precisione, saranno 58.348 i posti che verranno stabilizzati nel comparto dell’istruzione a decorrere dal primo settembre prossimo: 51.773 le cattedre già annunciate un mese fa dalla collega dell’Istruzione Valeria Fedeli, cui occorre aggiungere 6.260 unità di personale Ata, 259 dirigenti scolastici – che dovrebbero mitigare l’enorme numero di reggenze attese il prossimo anno – e 56 educatori nei convitti e negli educandati

Ora manca solo la pubblicazione dei tre decreti in Gazzetta ufficiale, ‘previa’ registrazione da parte della Corte dei Conti. Nel tweet rilanciato al termine del Consiglio a Palazzo Chigi, Madia ha spiegato che come la Pubblica Amministrazione sia orientata ad assunzioni selettive, in grado cioè di rispondere alle esigenze del turnover e del funzionamento dei servizi.

Ma già dalla scorsa settimana, per gli insegnanti, è corsa contro il tempo per completare le assunzioni entro il 14 agosto, data limite assegnata dallo stesso Miur agli uffici periferici per avere tutti i docenti in classe quando suonerà la prima campanella. Anche col caldo torrido di questi giorni o tra le polemiche dei docenti accalcati per ore in ambienti non climatizzati. Com’è accaduto a Latina il 31 luglio con le assunzioni proseguite fino a notte fonda.

O a Palermo con i vincitori di concorso che hanno protestato per graduatorie che sarebbero, il condizionale è d’obbligo, piene di errori. Per i docenti, il grosso delle immissioni in ruolo è destinato alle regioni del nord: 30.023 cattedre su 51.773, il 58 per cento. È il risultato del rientro di tanti meridionali assunti in Padania dalla Buona scuola ma anche dell’aumento della popolazione scolastica nelle regioni settentrionali. Il mese di agosto si preannuncia caldissimo per impiegati e funzionari degli ex provveditorati agli studi (ora Ambiti territoriali). Dopo le assunzioni scatteranno le assegnazioni provvisorie e le utilizzazioni – incarichi di un anno anche in un’altra regione – e infine l’assegnazione delle supplenze ai precari che non hanno ottenuto l’immissione in ruolo e a tanti docenti su posto di sostegno, con e senza titolo di specializzazione.

> Salvo Intravaia – http://www.repubblica.it

Annunci
 
 

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: