RSS

Come gestire le provocazioni e le offese

17 Set

A tutti può capitare di restare spiazzati di fronte ad un’offesa gratuita o una provocazione inaspettata. In questi casi, solitamente, si tende a reagire trovando la risposta adatta solo molto tempo dopo; trattenendo la rabbia dentro di sé o, al contrario, attaccando l’altro. Tuttavia si tratta di modalità sbagliate di gestione della rabbia e delle emozioni negative. Come gestire e affrontare al meglio provocazioni e offese verbali? Le strategie da mettere in campo sono svariate.

La prima è sicuramente quella di non rispondere provocando o offendendo a propria volta. In questo modo, infatti, le possibilità di innescare un conflitto aumentano vertiginosamente. Di fronte ad una provocazione o un’offesa, si può decidere di adottare diverse soluzioni, come ad esempio: scegliere il silenzio. Non si tratta del silenzio che deriva dal non sapere cosa rispondere, ma del silenzio intenzionale. Quando si sceglie deliberatamente di ignorare qualcuno, infatti, si percepisce una maggiore serenità. Le provocazioni o le offese che non ottengono reazione, smettono di essere tali. Ironia: il senso dell’humor è un’arma eccezionale, soprattutto quando si tratta di rispondere a battute apertamente fastidiose o addirittura offensive (es. Sei grasso come un maiale; Replica: Hai torto, assomiglio più ad una balena). Tecnica delle contro-domande: tale tecnica consiste nel chiedere all’altro il motivo o i motivi che l’hanno portato ad affermare una determinata cosa. A volte, domandare l’esatto significato di una parola o di un’affermazione potrebbe essere utile per dare all’altro una seconda chance. Complimento inaspettato: chi assume un atteggiamento provocatorio, in genere, non si aspetta che l’altro risponda con gentilezza e addirittura elogiandone le sue qualità. L’effetto è assolutamente spiazzante.

> Sanihelp.it – http://www.msn.com/

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 17 settembre 2016 in Salute e Benessere

 

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: