RSS

La Sindrome Handphone ci rende schiavi dello smartphone: 7 italiani su 10 ossessionati

11 Set

handphSembra lontano secoli il tempo nel quale bastava un niente per essere davvero felici e sereni con se stessi e con il mondo. In realtà è passato molto meno tempo, neppure 15 anni. Un tempo ci bastava una bicicletta, un pallone, la molla per saltare, le partite da ascoltare al bar, stare con gli amici o magari con la fidanzatina. Oggi no, il mondo è cambiato cosi rapidamente che spesso si fa fatica anche a tenere il passo.

La rivoluzione è chiaramente iniziata con la diffusione sempre più crescente degli smartphone, divenuti più potenti e social anno dopo anno. Il connubio social-smartphone ha poi fatto il resto, rendendoci oggi quelli che siamo, nel bene e nel male. Tuttavia non è detto che il progresso non possa portare con sè una forma involutiva, l’esempio arriva proprio dallo smartphone. Sembra assurdo ma il 90% delle persone che si incontrano per strada sono ricurvi con la testa sul proprio telefono. Non lo dice chiaramente chi scrive ma sono dati ufficiali dell’Oms. Nello specifico si chiama Sindrome da Hand-Phone, che in italiano significa telefono sempre in mano. Siamo praticamente ossessionati, sono milioni gli italiani a “soffrire” di questa mania, centinaia di milioni nel mondo. Il problema è piuttosto serio, rischiamo di regredire ad una fase iniziale dell’essere umano, quando si camminava ancora ricurvi e con la clava. Oggi è cambiato poco, abbiamo solo una clava multimediale.A dirlo è uno studio al quale hanno collaborato 50 esperti di sociologia e antropologia culturale, che hanno stilato un decalogo “libera-mani” da utilizzare per tornare a godersi la quotidianità.

Lo studio è stato eseguito su 4500 persone, tra i 18 e i 65 anni di età, attraverso vari sondaggi e questionari. I numeri evidenziati dallo studio sono palesi, 7 italiani su 10 (72%) hanno lo smartphone sempre in mano e lo utilizzano in modo particolare viaggiando sui mezzi pubblici (78%), molti lo utilizzano durante il lavoro (69%) poco meno della metà anche quando sono in vacanza(41%). Le donne sono le più dipendenti (58%) che uomini (43%), principalmente quelle che hanno una fascia di età compresa tra i 18 e i 24 anni (67%).

Con quale frequenza si controlla il cellulare? In media le persone controllano lo smartphone 80 volte al giorno, anche le classiche telefonate sono diventate obsolete, ora si usano solo messaggi e facebook. Questa dipendenza, ribattezzata dagli esperti internazionali “Sindrome da Hand-Phone”, si divora l’animo delle persone a tal punto da costringerle ad usare una sola mano, con tutte le pericolose conseguenze del caso.

E’ per tali ragioni che, per far tornare le persone nel mondo reale, gli esperti hanno stilato un decalogo “libera-mani”:

1 – RILASSATI CON LO SPORT | Fare del sano sport aiuta tantissimo, andare in bici, organizzare una passeggiata salutare con gli amici “reali”, sono tutti aspetti che ti aiutano a ritrovare un benessere sia mentale che fisico.Per staccare dal mondo virtuale hai necessariamento del contatto con quello reale.

2 – IMPARA A RESISTERE | L’impulso è quello che frega da sempre l’essere umano. Il vizio è strettamente legato al proprio impulso, quel desiderio irrefrenabile di non resistere, di prendere lo smartphone e controllare se qualcuno ha scritto su facebook. E’ fondamentale staccarsi definitivamente, essersi creato una vita parallela può essere dannoso per quella reale. Torna dunque a vivere la vita vera.

3 – SU LA TESTA | Hai bisogno di emozioni reali, di stare con la testa alta ed il petto in fuori. Quando parli con qualcuno non badare allo smartphone, non distogliere lo sguardo, non attendere il messaggino, creati rapporti sociali veri.

4 – HAI 5 SENSI, SFRUTTALI | Impara ad amare i colori, apprezza le piccole cose della natura, che sia un fiore, un insetto, vivi un esperienza in città che ti coinvolga tutti i sensi, il tatto, l’udito, l’olfatto, assapora il mondo che ti circonda e metti da parte lo smartphone.

5 – BASTA INTERNET | Il modo più efficace e coraggioso per risolvere il problema, spegni internet, vai offline e torna online nella vita reale.

6 – OLD BUT GOLD | Spesso sono proprio gli strumenti tradizionali a “liberarsi” dalla tecnologia: per esempio un orologio da polso o una normale sveglia permettono di evitare di dover affidarsi allo smartphone per conoscere l’ora o alzarsi.

7 – INCONTRARSI EVITA BRUTTE SORPRESE | La relazione face-to-face è l’aspetto principale che caratterizza un rapporto sociale e permette in maniera praticamente immediata di conoscere l’altro ed evitare a priori brutte sorprese; in pratica come se incontrassimo amici conosciuti online che avevano destato una buona impressione.

8 – UN OSTACOLO… PUO’ AIUTARE | Creare un vero e proprio percorso ad ostacoli può essere utile per evitare la dipendenza dallo smartphone. Ad esempio, inserire un codice segreto per proteggere dati o disinstallare le app che creano più dipendenza può aiutare a interrompere le routine tecnologiche.

9 – AFFIDARSI AL “BATCH PROCESSING” | Se necessario, è possibile utilizzare il cosiddetto “batch processing”, un metodo che consente di raggruppare più attività nello stesso momento, avendo più tempo a disposizione da dedicare ad altri impegni o alle relazioni sociali.

10 – TENERE LE MANI IMPEGNATE E’ UN’ANTIVIRUS | E’ importante ritagliarsi dei veri e proprio momenti “antivirus”, che siano dedicati ai classici incontri reali, mangiando un gelato o consumando un aperitivo: in questo modo le mani saranno libere per poter interagire con gli altri.

> http://www.contattolab.it/

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 11 settembre 2016 in Salute e Benessere

 

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: