RSS

Per non soccombere alla depressione di fine anno

21 Dic

natsoliI negozi, le pubblicità in televisione, alla radio e su Internet indicano o fanno ricordare costantemente che stanno arrivando le feste di fine anno e le speranze che comportano: incontrare familiari e amici, vacanze, regali e molto altro. In molte persone, periodi di questo tipo generano situazioni di stress, ansia e depressione, e le statistiche indicano alti tassi di suicidio per la fine dell’anno. I motivi e le circostanze sono vari, ma la causa è sempre simile.

Una causa sono gli obiettivi e i progetti che non si sono realizzati durante l’anno (avere una casa, fare un viaggio in famiglia, comprare un’automobile), e il desiderio smisurato da parte di molti di realizzarli, che aumenta l’indice di ansia e stress nelle persone.

Come individuare questi segni in familiari e amici o in se stessi? Un primo segno è l’isolarsi a poco a poco da attività, amicizie e qualsiasi contatto sociale. Stanchezza, anche se si dorme il giusto numero di ore e non ci si sottopone a un eccesso di attività fisica o mentale. Cambiamenti repentini di umore: la persona può sperimentare allegria in un momento e quello successivo essere triste o irritata. Forte senso di disperazione.

Se una persona soffre di depressione di fine anno, bisogna tener conto di queste raccomandazioni: 1) Accettare che la depressione è un problema reale. 2) Capire che non c’è alcun senso di colpa o vergogna. 3) Evitare la solitudine, cercare la compagnia delle persone care – familiari, amici, vicini o persone che capiscano. 4) Capire che se non si è raggiunta una meta quest’anno si può rimandare a un altro momento. 5) Cercare aiuto a livello spirituale, dare un senso più religioso che commerciale a questo periodo aiuta a prevenire e a superare la depressione. 6) Porsi mete o obiettivi che siano realizzabili e realisti. 7) Godere delle piccole cose e non preoccuparsi troppo di quello che è lontano. 8) Se il caso diventa estremo, fino a pensare al suicidio, chiedere senz’altro un aiuto professionale.

Come si evince da questo articolo, ci sono più soluzioni che sintomi per la depressione di fine anno, per cui spetta a ciascuno, se la individua in sé o in una persona cara, mettere in pratica queste raccomandazioni e soprattutto non lasciarsi trasportare dall’aspetto commerciale di questo periodo, vivendolo con allegria e con la semplicità del quotidiano senza aspettarsi grandi cose.

Godiamoci la vita in ogni momento, e che questo periodo sia davvero caratterizzato dalla gioia e dalla semplicità.

> Familia Cristiana – traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti – http://it.aleteia.org/

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 dicembre 2015 in Natale

 

Tag: , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: