RSS

Solari: gli errori da evitare

28 Lug

Che la crema solare sia il modo migliore per proteggere la pelle dai raggi nocivi del sole, è più che noto. Ma che poi la si applichi nel modo corretto è assai meno scontato di quanto si pensi. A volte, anche la persona più metodica e pignola rischia di commettere degli errori che vanificano l’effetto barriera del prodotto solare e che spaziano dallo spalmarsi di crema solo una volta arrivate in spiaggia e facendo lo slalom fra i pezzi del bikini al ritenere (sbagliando) di doversi proteggere solo se c’è una bella giornata e si è all’esterno, ma non sotto all’ombrellone, fino all’utilizzare una crema con filtro troppo basso o aperta da tempo.

Ma una volta scelta la crema giusta (quindi adatta al tipo di pelle e rigorosamente divisa fra viso e corpo) e stesa come manuale impone, si è solo a metà dell’opera, perché in genere ci sono 7 punti sul corpo che vengono regolarmente dimenticati quando si stende il prodotto solare. E che invece meritano adeguata e scrupolosa considerazione. Ecco quali sono e come comportarsi.

In genere, i capelli agiscono come una barriera naturale, ma nel caso in cui la vostra pettinatura includa unascriminatura, allora la protezione non c’è più e dovete provvedere voi, usando un prodotto in gel (meno oleoso e a più rapido assorbimento). Ma nel caso in cui i vostri capelli siano fini, quella protezione potrebbe non bastare quindi è bene coprire la testa con un cappello. Quasi sempre trascurate, sono invece fra le parti del corpo più colpite dal cancro alla pelle, quindi vanno adeguatamente protette con qualunque tipo di prodotto in commercio (crema, gel, stick o spray). Soprattutto quelle inferiori sono ad alto rischio tumore. In questo caso è necessario utilizzare un burrocacao Area a forte rischio, in realtà la si dimentica spesso nel timore di mettersi la crema solare negli occhi. Ma basta usare un prodotto in stick (che non cola a differenza della crema) e il gioco è fatto. In alternativa, si possono usare gli occhiali da sole (ma occhio all’effetto-Panda).

Uno dei gesti più comuni è quello di lavarsi le mani non appena finito di spalmare la crema solare, ma così facendo addio protezione e i danni del sole poi si vedono tutti, sotto forma di antiestetiche macchie. Per risolvere il problema può andar bene una crema solare idratante oppure lo stesso stick già usato in precedenza per le palpebre. Soprattutto se si indossa un bikini coi laccetti sulle spalle, la crema va obbligatoriamente messa anche sotto ad essi, perché non restano mai nella stessa posizione, a maggior ragione se ci si muove. Ecco perché è sempre buona norma applicare la crema prima di mettere il costume. Altro errore piuttosto comune, ma altrettanto facilmente risolvibile. E ricordatevi di applicare la crema anche fra ledita dei piedi e sulla pianta, per evitare dolorose scottature.

>  www.msn.com

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 luglio 2014 in Salute e Benessere

 

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: