RSS

Archivio mensile:dicembre 2013

Immagine

Auguri per l’Anno Nuovo!

2014

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31 dicembre 2013 in Natale

 

Tag: , ,

Meno regali, Capodanno in casa e più disagio sociale. Le feste amare degli italiani

Niente pacchetti sotto l’albero per una famiglia italiana su cinque, e cena e pranzo meno sontuosi per quasi tutti. La crisi economica ha gelato anche questo Natale 2013 e tutti, consumatori e produttori, segnalano cali talvolta anche a due cifre nella spesa per le festività. Una famiglia su cinque non ha fatto regali e la spesa ha registrato una contrazione dell’ 11,4% rispetto al 2012, secondo i calcoli effettuati dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, che ha stilato il bilancio di quanto gli italiani hanno destinato ai regali natalizi. La spesa media delle famiglie è stata di 131 euro, e nel complesso si è attestata su 3,35 miliardi. Ancora peggiori le stime del Codacons, che parla di tagli ai regali in media del 15%: complessivamente, afferma l’associazione, per regali, addobbi, viaggi, insomma tutto il non alimentare, gli italiani hanno speso 600 milioni di euro in meno rispetto al 2012, e ben 7,7 miliardi di euro in meno rispetto a quanto si spendeva per Natale nel 2007, prima che cominciasse la crisi. (Avvenire, 27 dicembre). E in vista del Capodanno lo scenario sembra addirittura peggiorare. Sono circa 4 milioni gli italiani che trascorreranno l’ultimo dell’anno fuori casa con una riduzione stimata pari all’11% rispetto al 2012. E’ quanto sostiene la Coldiretti nel sottolineare che, però, ben sei italiani su dieci (60%) alloggerà in case di proprietà o di parenti o amici. (Il Sussidiario 27 dicembre).

Insomma, sono festività che cadono in un momento di grande difficoltà per gli italiani. «Scoprirsi più poveri e continuare a sperare. È l’Italia del 2013 e che si affaccia al 2014», titola un editoriale del direttore del Sir, Domenico Delle Foglie. «Scoprirsi poveri, per milioni e milioni di italiani che non hanno memoria della povertà, è stato ed è un autentico choc collettivo», dal quale «non ci siamo ancora ripresi, al punto che continuiamo a raccontare storie di persone che per dignità celano la loro nuova condizione di disagio sociale. Pensionati e anziani, ma non solo. Anche giovani, a cui le famiglie non riescono a garantire più nulla di quanto sino all’altro ieri era certo». «La verità – secondo Delle Foglie – è che non ci siamo preparati culturalmente e spiritualmente alla povertà». (AgenSir, 25 dicembre).

Una spallata al contrasto alla povertà per il 2014 proverà a darla il decreto mileproroghe appena varato dal Consiglio dei Ministri. «E’ un intervento di tipo amministrativo che assegna 2,2 miliardi a sostegno alle imprese, 700 milioni alle misure a sostegno del lavoro e dell’occupazione, 300 milioni per il contrasto alla povertà e 3 miliardi di euro a sostegno delle economie locali», spiega il premier Enrico Letta. «Il disagio sociale in questo momento – prosegue – rappresenta la trincea più difficile». Complessivamente gli interventi anti-povertà per il nuovo anno si aggirano sugli 800 milioni, «500 stanziati in precedenza e 300 milioni adesso», chiosa il capo del Governo (Redattore sociale, 27 dicembre).

>  sources: Aleteia Teamwww.aleteia.org

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 dicembre 2013 in La grande Crisi, Natale

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Natale in Casa Cupiello

\\  Riceviamo e pubblichiamo…  >>>

natale in casa cupiello

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 27 dicembre 2013 in Natale

 

Tag: , , , , , ,

Immagine

CHRISTMAS TOGETHER 2013 – 5^ Festa di Natale

loc2 ch tog 13

 
 

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Immagine

Auguriamo a tutti un Santo Natale!

buon natale pic

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 23 dicembre 2013 in Natale

 

Tag: ,

Christmas Together 2013 con… MR & MISS ITALIA BABY

loc2 ch tog 13Come ormai da ben cinque anni, l’Aggregazione Giovanile Atlantide di Santa Margherita di Belice, organizza l’evento natalizio denominato “CHRISTMAS TOGETHER”, che si propone di far trascorrere una bella serata di festa a tutti: bambini, giovani, adulti. E’ la nostra “Festa di Natale” per le famiglie, all’insegna dei grandi valori universali che possono unire un po’ tutte le persone, come l’amicizia, la fraternità, la vita, la solidarietà.   

La 5^ Edizione si svolgerà, come è ormai consuetudine, il giorno 26 dicembre presso il Teatro S. Alessandro di Santa Margherita di Belice, con inizio alle ore 20,00. Il programma prevede coreografie con musiche e canti natalizi, esibizioni con recite, canzoni e balli.

Quest’anno, inoltre, ospiteremo, per la prima volta nel nostro paese, un Concorso per Bambini e Ragazzi denominato “MISTER & MISS ITALIA BABY”. L’iniziativa si inserisce nell’ambito di una manifestazione a carattere nazionale che prevede delle selezioni locali, provinciali e regionali, e si concluderà con una kermesse finale nazionale. Diversamente da quanto si potrebbe pensare, non si tratta di un concorso di bellezza per bambini; piuttosto, è un’occasione di festa e divertimento che si propone di mettere in luce la vera “bellezza” del cuore e dei pensieri presente nei bambini e che si esprime con la spontaneità, la sincerità, la pulizia d’animo e il piacere dello stare insieme.

Le coreografie e l’ambientazione scenografica coinvolgono tutti i presenti e stimolano la loro partecipazione anche con giochi di vario tipo. Ai bambini e ai ragazzi, inoltre, vengono distribuiti dolciumi, palloncini e piccoli regali, anche grazie alla presenza di Babbo Natale. Infine, è prevista, come sempre, la partecipazione di gruppi e associazioni locali e dei comuni vicini.

Il nostro desiderio è che tutto ciò sia utile a comunicare “valori positivi” e che ritornino ad essere maggiormente vissuti anche dagli adulti. Buon Natale!

//  AggregAtlantide  //

 
1 Commento

Pubblicato da su 21 dicembre 2013 in Christmas Together 2013, Natale

 

Tag: , , , , , , , , , ,

“Natale Insieme”… a Santa Margherita

nat13 21_26

 

 

 

 

 

 

 

nat13 27_30

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 19 dicembre 2013 in Natale

 

Tag: , , ,

Psicologia del regalo: la grande differenza tra regalare e donare

soldi1Regalare e donare non sono sinonimi. Regalare, evoca l’idea della “regalità”, del tributo a chi merita un riconoscimento in quanto “regale”, dell’atto volto a riconoscere un merito o a compensare un debito verso qualcuno nei confronti del quale si debba manifestare riconoscenza. Così, per molti, non solo a Natale, il regalo rappresenta una sorta di dazio oggettuale da offrire così, perché si deve, a chi, tra familiari, amici e conoscenti, é reputato meritorio quasi per diritto naturale. Non é difficile accumulare sotto l’albero pacchetti di ogni sorta che, infatti, chiamiamo regali senza alcuna emozione, a parte il sollievo di una fastidiosa incombenza finalmente risolta. Dunque, sempre di più in tempi di crisi economica il regalo é il mero oggetto, la compera qualunque, magari la cosa che costa meno o l’ammennicolo vistosamente riciclato, tanto per onorare una relazione di poco conto, barcollante e al limite del formale. Oppure, con spirito di sacrificio, si regalano cose di lusso perfettamente anonime nell’intento vago e trafelato di colmare, almeno il giorno di Natale, i vuoti e le lacune affettive di una quotidianità distratta.

Donare é un’altra cosa. Donare viene da dare, dare nel senso più pieno e profondo: significa offrire in pegno qualcosa che testimonia amore e farlo in modo incondizionato, senza sentire di dovere nulla all’altro e senza nulla pretendere dall’altro. Il dono, a differenza del regalo, è un omaggio ai sentimenti, e non alla persona. È un dire attraverso un oggetto: “Io ti amo. Ti amo perché sei tu, e non perché è Natale, perché é il tuo compleanno, perché sei mio zio o perché, e che palle, passiamo la vigilia in famiglia”…Il dono sarà sempre più importante e più significativo dell’oggetto, indipendentemente dal suo valore economico, mentre il regalo resta spesso misero o anonimo, anche quando è molto costoso.

L’immensa differenza tra dono e regalo. Il regalo è quantitativo, il dono é qualitativo. Nell’ottica del regalo, bisogna comprare qualcosa, una cosa qualunque, magari appena decente, tanto per non fare brutta figura. L’obbligo percepito di spendere del denaro per quella o per quell’altra persona prelude alla pratica del riciclo, vituperata ma assurta da troppi a vera e propria olimpiade invernale.  Chi fa semplicemente regali, soffre, osserva con contrizione contabile ogni scontrino sputato dalla cassa e indugia nei negozi di quisquilie oppresso da un senso del dovere di livello ecumenico. Invece, chi dona sceglie l’oggetto come simbolo, con l’intenzione di trasmettere amicizia, stima e amore, come se queste ricchezze sapessero trasfondersi nel dono. Chi dà in modo incondizionato si impegna con le proprie risorse nella ricerca di ciò che saprà esprimere, senza troppe parole e nel modo più autentico, l’affetto che nutre per chi scarterà il pacchetto sotto l’albero.

Un Natale senza crisi. Molti possono regalare oggetti costosi ma vuoti di senso e, ancor più, chiunque può distribuire paccottiglie infiocchettate con quella foga natalizia lievemente ansiosa che tradisce la superficialità del messaggio appiccicato al pacchetto: “Tho! E buon Natale!”. Pochi, invece, sanno realmente donare, ovvero riescono a spezzare la logica dominante del regalo e a scegliere consapevolmente di inviare precisi messaggi di relazione attraverso gli oggetti donati: “Sei importante per me”, “Ti voglio bene”, “Ti amo”. La crisi economica non c’entra, perché il dono può essere una lettera scritta a mano, un dolce fatto in casa, la fotografia di un momento emozionante, una poesia, una canzone, un disegno. Al di là dell’esborso, una stessa cosa assume un grande valore se é donata, ma rimane un mero oggetto se é semplicemente regalata.

Con questa consapevolezza é facile capire che il disagio economico che da anni si aggrava sotto Natale può limitare soltanto la nostra capacità di pagare pegno al rituale dei regali ma non può compromettere la nostra capacità di donare a chi amiamo un simbolo di gioia e di profonda speranza d’amore.

>  Enrico Maria Secci, psicoterapeuta – http://www.tiscali.it

 

Tag: , , , , , , , ,

Corso Base Animazione – Programma Animatore Polivalente

loc corso animMODULO  “BALLI  LATINO-AMERICANI  E  COREOGRAFIE SPETTACOLI“
– Conoscenza  di alcuni dei più famosi Balli di Gruppo Nazionali ed Internazionali.
– Balli  di  Gruppo  / Latino-Americani.
– Balli Caraibici
– Balli Sociali
– Balli comici
– Balli  a  coppie  Nazionali  e  Latino-Americani (liscio , salsa , merengue , etc.).
– Coreografie  di  balletti .
– Coreografie  di  famosi musical
 
MODULO  “ATTIVITA’  BAMBINI  E  RAGAZZI“
– Intrattenimento  per  Bambini  e  Ragazzi.
– Attività  Ludica  per  Bambini  e  Ragazzi.
– Baby  Dance  (canti  e  balli per  i  bambini).
– Attività  Sportiva  specifica.
– Laboratorio  Teatrale  e  Canoro.
– Laboratorio Creativo
– Stage di  Danza e balli
– Baby  Show  (attività teatrale , cabarettistica  e  canora  in  forma  ludica)
 
MODULO  “ATTIVITA’  SPORTIVA  NEL  VILLAGGIO“
– Organizzazione giochi  in  spiaggia  per  adulti.
–            “           giochi  in  acqua  per  adulti.
–            “           gioco  Aperitivo.
–            “           gioco  caffè.
–            “           serata giochi per adulti.
– Tornei  Relax  (conoscenza dei regolamenti dei principali giochi di carte).
– Calcio Balilla,Biliardo,Freccette,Bocce,etc….Le principali Regole
– Organizzazione di un Torneo
– Organizzazione Caccia al Tesoro
– Organizzazione Mini e Grandi Olimpiadi
– Giochi senza Frontiere     
 
MODULO  “AREA  SPETTACOLI  SERALI“
– Attività  di  Improvvisazione.
– Intrattenimento  serale.
– Attività  Teatrali  e  Cabarettistiche.
– Studio  della  Scenografia , dell’Attrezzistica di scena , e della  Costumistica.
– Studio  del  Varietà . (spettacoli  contenitori)
– Spettacoli  Canori  (Karaoke).
– Organizzazione  Serata : durata , scelta  degli  skatch , etc.
– Coinvolgimento  Teatrale, Cabarettistico  ed  altro, di  persone comuni “Serata Ospiti”.
– Come organizzare una serata “Musical”
– Come organizzare una serata a Tema
– La Programmazione
– Conduzione Microfonica
 
MODULO  “TECNICO AUDIO-LUCI E DJ“
– Montaggio Attrezzatura .
– Conduzione Spettacolo.
– Come far funzionare al meglio una Regia Audio-Luci.
– Cos’è l’Americana, come montarla.
– Primi contatti con il microfono
– La scaletta Spettacolo e Musicale.
– Come interagire in una “Serata Giochi”.
– Come sistemarsi la Musica
– Come Miscelare (piatti, cd player, programmi da pc)
– Come essere in regola
– La Programmazione
– Conduzione Microfonica
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16 dicembre 2013 in Performance

 

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Immagine

Christmas Together 2013 – Aspettando l’Evento

Chr Tog 13_1b

 
 

Tag: , , , , , , ,