RSS

Archivio mensile:settembre 2013

Orchidea 2013: Lattine per crescere

_MG_0435Il Comitato Italiano per l’UNICEF ha deciso di promuovere la campagna di raccolta fondi “Lattine per crescere”, nuova declinazione della famosa Orchidea dell’UNICEF, che si svolgerà in più di 1.000 piazze italiane, nel fine settimana di sabato 5 e domenica 6 ottobre 2013.
In coerenza con la missione dell’UNICEF di mobilitare risorse, consenso e impegno, al fine di tutelare i diritti dell’infanzia e di contribuire al soddisfacimento dei bisogni di base e delle opportunità di vita di ogni bambino, ragazzo e adolescente, l’iniziativa vedrà la partecipazione di migliaia di volontari e consisterà nella vendita di una lattina di semi di albero di orchidea, con una splendida sorpresa, a fronte di un contributo minimo di 10 euro.
Il seme si trasforma in pianta, la solidarietà in aiuto concreto, il sorriso di chi crede in noi nella certezza che insieme potremo fare la differenza. Saremo ancora in piazza, forti della passione di sempre, nel chiedere a tutti di far crescere la vita con l’UNICEF: i fondi raccolti verranno infatti destinati ai nostri programmi di lotta alla mortalità infantile.

ATLANTIDE con UNICEF

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 29 settembre 2013 in Orchidea 2013

 

Tag: , , , ,

“Aspettando Expo 2015” fa tappa a Marsala

\\  Riceviamo e pubblichiamo  >>

expo1861695379_nPrevista la sottoscrizione di un protocollo d’intesa per organizzare i territori, in prospettiva di Expo 2015. Il format elaborato da I.Di.Med, I.R.E.S., I.S.A.S., LURSS onlus, ha già trovato attuazione in diverse aree della Sicilia. Si svolgerà a Marsala (TP) il giorno 27 settembre, nel Complesso Monumentale San Pietro, il workshop dal titolo “Aspettando l’Expo 2015: Identità, Salute e Sviluppo ”.

Nel workshop, organizzato dall’I.Di.Med. in partenariato con il Comune di Marsala e con la collaborazione di Enti di Ricerca, di Formazione e di servizio, pubblici e privati (I.R.E.S., I.S.A.S., LURSS onlus), sotto il patrocinio dell’Assessorato Regionale alle Risorse Agricole e Alimentari, saranno affrontate tematiche riguardanti lo sviluppo, la promozione e valorizzazione dell’identità territoriale marsalese, con particolare attenzione agli “stili di vita sani” come Modelli di sviluppo sostenibile.

È un nuovo modo di pensare lo sviluppo della Sicilia, coniugando la crescita del territorio con la cura e la prevenzione della salute, creando un approccio innovativo che catalizza nuove energie nel settore dell’agroalimentare, oggi in crisi profonda, attraverso la valorizzazione delle caratteristiche nutraceutiche e salutistiche della nostra alimentazione e, più in generale, del nostro “stile di vita”, che l’UNESCO ha riconosciuto come patrimonio immateriale dell’umanità. La Dieta del Mediterraneo offre un’opportunità alla nostra Isola di costruire ed implementare un nuovo modello scientifico, culturale e sociale, sostenibile ed esportabile, in grado di promuovere lo sviluppo sociale, economico e produttivo locale.

Aspettando l'expo 2015 -Marsala format in power point (1)Far conoscere, scoprire, valorizzare i prodotti dell’agroalimentare siciliano e le esperienze di successo che caratterizzano alcuni di essi significa anche metterli a sistema nel panorama più ampio della fruizione turistica e/ricettiva che fa già dei nostri territori mete ambite dai viaggiatori di tutto il mondo. Stimolare gli imprenditori a investire in Sicilia per valorizzare le risorse agricole, ambientali, artistiche, architettoniche, culturali e promuoverle attraverso tecnologie e strumenti innovativi capaci di “conquistare” nuovi mercati internazionali. Trasformare l’unicità, la tipicità, la storia, le tradizioni e la biodiversità in valore di successo per proporre la Dieta del Mediterraneo come distintiva e identificativa della Sicilia nel contesto della Fiera Internazionale dell’Expo 2015 – “Nutrire il Pianeta – Energie per la Vita” è uno degli obiettivi prioritari di I.Di.Med.

Da più parti emerge l’assoluta necessità di creare una strategia sistematica di collegamento e di integrazione per evitare che, ancora una volta, si partecipi in ordine sparso, disaggregato, frammentato, isolato, perdendo un’occasione unica di rilancio che l’Expo 2015 può rappresentare per la nostra amata Regione. Dobbiamo ritornare ad essere “Patria dello stile di vita della Dieta del Mediterraneo” per diventare ambasciatori di Identità, Salute e Sviluppo. Nonostante la Sicilia rappresenti, storicamente, la culla della Dieta del Mediterraneo, oggi, purtroppo, le nuove generazioni hanno perduto o non ricevono questo insegnamento. E’ necessario “riappropriarsi” della propria cultura e di ridefinire un modello siciliano attraverso il territorio con un’azione efficace di formazione, sensibilizzazione, informazione, promozione ed educazione.

>  LiberaUniv​ersita’Rura​le@virgilio​.it

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 settembre 2013 in Attualità e Cultura

 

Tag: , , , , , , , , ,

Avviso pubblico per la formazione della Graduatoria per il Servizio civico comunale – Anno 2014

newsE’ indetto Avviso pubblico per inserimento nella graduatoria comunale per lo svolgimento del Servizio Civico per l’anno 2014, in alternativa all’assistenza economica, mediante attività lavorative a favore della collettività. Possono accedere al servizio civico tutti i cittadini residenti da oltre due anni nel territorio comunale, di ambo i sessi, privi di un’occupazione e in stato di bisogno, idonei allo svolgimento di attività e di età compresa tra i 18 ed i 65 anni.  Per ogni nucleo familiare potrà essere avviato un solo componente avente la maggiore età purché disoccupato. Prioritariamente l’accesso al servizio è riservato all’intestatario della scheda di famiglia. Solo nel caso di impedimento motivato (salute, età, ….) l’accesso è consentito ad altro componente. I beneficiari non possono superare il reddito complessivo annuo (determinato con il calcolo I.S.E.E) di €.7.000,00.

Le attività socio-assistenziali, previste dal regolamento Servizio Civico, sono:
– custodia, pulizia e manutenzione di strutture pubbliche comunali (palestre, impianti sportivi, edifici municipali, teatri, ville, etc)
– salvaguardia e manutenzione del verde pubblico;
– pulizia del paese;
– servizio di accompagnamento e vigilanza scuolabus comunale;
– aiuto domestico a persone disabili e anziani;
– ogni altra attività che l’Amministrazione Comunale ritenga utile promuovere in base alle esigenze del territorio.
 
Per essere inseriti nella graduatoria, gli interessati dovranno presentare apposita istanza all’Ufficio Protocollo del Comune, entro e non oltre il 31 Ottobre 2013, a pena di esclusione e dovranno dichiarare:
1. la composizione del nucleo familiare;
2. lo stato civile;
3. la presenza o meno di figli maggiorenni se studenti a carico;
4. la mancata presentazione di analoga istanza da parte di altri componenti il nucleo familiare;
5. la disponibilità a prestare la propria opera, consapevole che in nessun caso detta prestazione può assumere il carattere di lavoro subordinato nei confronti dell’Amministrazione;
6. la situazione reddituale dell’intero nucleo familiare, comprensivo delle entrate non soggette all’IRPEF.
 
Alla Domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:
– certificato ISEE dell’anno 2012, completo di dichiarazione sostitutiva unica per tutti componenti il nucleo familiare rilasciato dai CAF;
– autocertificazione, inerente la situazione reddituale ed economica in merito alle entrate non soggette all’IRPEF;
– certificato medico o autocertificazione attestante l’idoneità fisica a svolgere le attività di cui all’art. 3 del Regolamento;
– dichiarazione di immediata disponibilità rilasciata dal competente Centro per l’Impiego;
– documenti atti a comprovare quanto dichiarato;
– copia fotostatica del documento di riconoscimento e del codice fiscale.

La situazione dovrà essere debitamente documentata dallo stesso richiedente e aggiornata a richiesta dell’ufficio competente. In caso di mancanza di parte della documentazione richiesta, la relativa integrazione dovrà essere presentata solo una volta ed entro sette giorni dalla ricezione della nota dell’ufficio competente, pena l’esclusione. Tra i richiedenti verrà stilata una graduatoria sulla base dei criteri stabiliti nel Regolamento di cui sopra. A parità di punteggio precede il concorrente più giovane. Detta graduatoria avrà efficacia per l’anno 2014 e sarà utilizzata per i progetti finalizzati di pubblica utilità che l’Amministrazione comunale, in base alla diverse esigenze, andrà ad approvare per lo stesso anno solare, entro limiti delle risorse finanziare disponibili ed all’uopo destinate.

Ciascun progetto avrà la durata massima di mesi tre, eccezionalmente rinnovabile per una sola volta ed i servizi previsti non potranno superare le tre ore giornaliere e 5 giorni settimanali. Ogni assistito impegnato nel progetto, che presterà detto servizio di propria spontanea volontà , riceverà un compenso orario forfettario di € 6,50 avente natura assistenziale. L’erogazione del contributo resta comunque subordinata all’effettivo servizio reso.

Il rapporto tra l’attività volontaria prestata ed il contributo erogato non dovrà mai avere le caratteristiche di retribuzione, dovendosi escludere il contratto d’opera di cui all’art. 2222 del codice civile. L’espletamento del servizio,di cui al predetto Regolamento, non costituisce rapporto di lavoro subordinato, né di carattere pubblico, né di carattere privato, né a tempo determinato, né indeterminato e trattandosi di attività a carattere meramente occasionale e non professionale, le relative prestazioni non sono soggette ad I.V.A..

Il nucleo familiare che usufruirà del sostegno per il Servizio Civico non avrà diritto all’assistenza economica in nessuna altra forma. I nuclei familiari che avanzano richiesta solamente per l’assistenza economica, pur avendo i requisiti per svolgere il servizio civico, di cui al presente regolamento, vengono esclusi automaticamente dall’assistenza economica per l’anno di riferimento della richiesta.

Per tutto quanto non riportato nel presente bando si fa riferimento al Regolamento del “Servizio civico comunale” approvato dal C.C con delibera. n. 54 del 24/10/2012. Saranno effettuati controlli sulla veridicità delle dichiarazioni fornite, ai sensi degli art. 75 e 76 del D.P.R.445/2000. Ulteriori informazioni possono essere assunte presso gli uffici dei Servizi Sociali e URP del Comune.

Il presente avviso e lo schema di domanda sono scaricabili dal sito web del Comune.

http://www.comune.santamargheritadibelice.ag.it/

(nostro estratto dal sito istituzionale del comune di Santa Margherita di Belice)

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 settembre 2013 in Politica e Istituzioni

 

Tag: , , , , , , , , , , ,

Il vuoto della stanza…

Abbiamo case più grandi, ma famiglie piu piccole… Più opportunità, ma meno tempo… Più istruzione, ma meno buon senso… Più conoscenza, ma meno senso critico… Più esperti, ma più problemi… Più medicine, ma meno benessere… Siamo andati e tornati dalla luna, ma facciamo fatica ad attraversare la strada per stringere la mano ad un uomo vicino… Abbiamo prodotto più pc per registrare più informazione, per replicare più documenti come non mai, ma siamo meno capaci di comunicare… Siamo imbattibili sulla quantità, ma scarsi sulla qualità… Questi sono tempi da fast-food, ma dalla digestione lenta… Sono i tempi dei grandi uomini, ma di carattere mediocre… Sono tempi in cui si realizzano profitti astronomici, ma povere relazioni… Questa è un’epoca in cui tutto viene messo in vista sulla finestra, per occultare il vuoto della stanza…

Dalai Lama

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22 settembre 2013 in Luci

 

Tag:

Giovane di Gela scopre la proteina che controlla il tumore al seno

E’ siciliana, si chiama Rossella Lucà, la giovane ricercatrice che ha dovuto “domiciliarsi” in Belgio, alla “Katholieke Universiteit” di Leuven non lontano da Bruxelles, per realizzare un sogno. E’ autrice della ricerca che ha scoperto la proteina che agisce come interruttore e controlla l’andamento del tumore al seno. Un risultato che per Rossella, 29 anni di Gela, non rappresenta solo il coronamento di un sogno ma anche una sfida: “Nella mia famiglia – confessa – ci sono stati diversi casi di cancro al seno, quando avevo 16 anni ho deciso che avrei lavorato sodo per rendermi utile nella lotta a questo tumore”.

Per Rossella un viaggio da sud a nord iniziato nel 2002, quando da Gela si trasferisce a Catania, laureandosi in Biologia. Seconda destinazione l’Università Tor Vergata di Roma e prima ancora della specializzazione, in Biologia cellulare e molecolare, entra a far parte del team di ricerca italo-belga che studia il tumore alla mammella. Continua la sua ricerca attraverso il dottorato in Belgio e oggi, quattro anni dopo, firma lo studio appena pubblicato sulla rivista del Laboratorio europeo di Biologia molecolare Embo Journal. Il risultato rivela che nella proteina, responsabile della più comune forma di ritardo mentale ereditario, la sindrome dell’X Fragile contribuisce anche alla progressione del tumore alla mammella.

“Un risultato importante – sostiene Rossella – perché permetterà di svolgere dei test per prevedere le metastasi. Potrei andare a New York o in California – confessa – ma il mio sogno sarebbe quello di tornare in Italia, perché mi fa rabbia che non si possa fare ricerca nel nostro Paese”. Per Rossella, dopo questa importante scoperta, si potrebbero aprire le porte di importanti strutture di ricerca, disposte a metterle a disposizione costosi e sofisticati strumenti per continuare la sua ricerca sul cancro al seno.

Silvio D’Auria – 20/09/2013 – www.corrieredisciacca.it

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 20 settembre 2013 in Attualità e Cultura

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

Lettera a Dio

Le trame incompiute

Caro Dio,
mi ci metto anch’io tra quelli che stasera ti scrivono una lettera.
Sì, lo ammetto, per l’ennesima volta ho ceduto alla tentazione di assegnare come tema ai miei alunni una lettera per te, in cui raccontino o esprimano qualcosa che nella loro vita è importante, qualcosa della loro vita che sta occupando il loro cuore o il loro pensiero, ultimamente.
Sì, ma io? Ho mai scritto un lettera a Dio? O gli ho mai davvero parlato? E se qualcuno mi chiedesse di farlo, cosa gli scriverei?’ questo mi sono chiesto, dopo aver dettato questa consegna.

Caro Dio, mi ci metto anch’io tra quelli che non ti parlano mai, e che ti cercano solo per chiederti qualcosa in cambio. In cambio di cosa, poi, se a parole ti prego ma non ti offro mai niente ? Dicono che non vada bene il do ut des, ma per una…

View original post 603 altre parole

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 17 settembre 2013 in Ospiti

 

Tag: , ,

Immagine

Aspettando… Orchidea 2013

orch13

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 15 settembre 2013 in Orchidea 2013

 

Tag: , , , , , ,