RSS

Archivio mensile:luglio 2013

La povertà in Italia

Nel 2012, il 12,7% delle famiglie è relativamente povero (per un totale di 3 milioni 232 mila) e il 6,8% lo è in termini assoluti (1 milione 725 mila). Le persone in povertà relativa sono il 15,8% della popolazione (9 milioni 563 mila), quelle in povertà assoluta l’8% (4 milioni 814 mila). Tra il 2011 e il 2012 aumenta sia l’incidenza di povertà relativa (dall’11,1% al 12,7%) sia quella di povertà assoluta (dal 5,2% al 6,8%), in tutte e tre le ripartizioni territoriali. La soglia di povertà relativa, per una famiglia di due componenti, è pari a 990,88 euro, circa 20 euro in meno di quella del 2011 (-2%). L’incidenza di povertà assoluta aumenta tra le famiglie con tre (dal 4,7% al 6,6%), quattro (dal 5,2% all’8,3%) e cinque o più componenti (dal 12,3% al 17,2%); tra le famiglie composte da coppie con tre o più figli, quelle in povertà assoluta passano dal 10,4% al 16,2%; se si tratta di tre figli minori, dal 10,9% si raggiunge il 17,1%. Aumenti della povertà assoluta vengono registrati anche nelle famiglie di monogenitori (dal 5,8% al 9,1%) e in quelle con membri aggregati (dal 10,4% al 13,3%). Oltre che tra le famiglie di operai (dal 7,5% al 9,4%) e di lavoratori in proprio (dal 4,2% al 6%), la povertà assoluta aumenta tra gli impiegati e i dirigenti (dall’1,3% al 2,6%) e tra le famiglie dove i redditi da lavoro si associano a redditi da pensione (dal 3,6% al 5,3%).

>  www.istat.it

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30 luglio 2013 in La grande Crisi

 

Tag: , , , , , , ,

Calma

l'unico Blog ufficiale di Gabriele La Porta

Ho imparato che la calma è molto più destabilizzante della rabbia…
che un sorriso disarma molto più di un volto corrugato,
ho imparato che il silenzio di fronte ad un’offesa è un grido che fa tremare la terra.
Ho imparato che come un amore rifiutato non si perde ma torna
intatto a colui che voleva donarlo, così accade per la rabbia, le offese…
siamo noi a decidere se farci toccare o meno da un sentimento,
di qualsiasi sentimento si tratti.
Non importa se stai procedendo molto lentamente…ciò che importa è che tu non ti sia fermato.
Confucio

View original post

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 luglio 2013 in Ospiti

 

Tag: ,

Uno studente su 4 fa uso di droga

Nonostante leggi inasprite, campagne informative e studi scientifici sulla pericolosità delle sostanze stupefacenti, quello degli adolescenti che fanno uso di droga rimane un esercito di più di seicentomila persone, un quarto del totale della popolazione scolastica che almeno una volta ha provato una canna o ha tirato di coca. La fotografia è del Rapporto Espad dell’Istituto di Fisiologia Clinica del Cnr, giunto alla quindicesima edizione, che anzi certifica un leggero aumento nell’uso di tutte le sostanze, a cominciare da quelle che sembravano dimenticate come l’eroina. “Tra le cose che ci hanno colpito quest’anno – spiega Sabrina Molinaro, che ha curato il rapporto – è che abbiamo per la prima volta visto un aumento anche nei consumi occasionali. Rispetto al resto d’Europa siamo nella ‘top ten’ per il consumo di cannabis, eroina e cocaina, mentre per le altre droghe siamo nella media o sotto la media”.

L’indagine ha coinvolto 45.000 studenti delle scuole medie superiori e 516 istituti scolastici di tutta la penisola, e ha stimato su una popolazione di 2,5 milioni di ragazzi e ragazze oltre 500mila consumatori di cannabis, poco più di 60mila cocaina e 30mila oppiacei, con aumenti che variano tra lo 0,6% della cannabis e lo 0,1% dell’eroina. Aumentata lievemente anche l’assunzione di stimolanti: 3,8% nella vita e 2,6% nell’ultimo anno, contro 3,6% e 2,4% della precedente rilevazione. L’eroina, sostanza in flessione rispetto al decennio scorso, segnala una lieve ripresa nell’ultimo anno: dall’1,2% nel 2011 all’1,3% (2% tra i maschi, 0,6% tra le ragazze) e anche tra gli assuntori frequenti si passa dallo 0,5% allo 0,6%. La cocaina è stata usata nell’ultimo anno dal 2,7% degli intervistati (dato uguale al 2011), in maggioranza ragazzi (3,8% contro 1,6%); si attesta sullo 0,7% la quota di chi la assume regolarmente.

Relativamente alle sostanze allucinogene (Lsd, ketamina e funghi) il 2,5% dei giovani intervistati ammette l’uso nell’ultimo anno, ma tra i diciannovenni la quota arriva al 3,8%, e l’1,5% nell’ultimo mese. Dove gli studenti italiani superano la media europea è nel consumo di alcol e tabacco, che si attestano rispettivamente al 63% e al 36% del campione: “Abbiamo anche notato un aumento delle ‘nuove droghe’, come spesso riportano anche altri rapporti – afferma Molinaro – i questionari non sono entrati nel dettaglio, ma gli aumenti notati per stimolanti e allucinogeni possono essere ricondotti a questo fenomeno”.

>  www.lasiciliaweb.it

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 27 luglio 2013 in Mondo giovanile

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Diamo voce a chi non ha voce

§  Riceviamo e pubblichiamo  >>  

NdM

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 luglio 2013 in Associazioni

 

Tag: , , ,

Pensiero del giorno: aspettative deluse

Pensiero del giorno: aspettative deluse.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 luglio 2013 in Ospiti

 

Tag: , , ,

L’Alba della Legalità – 3^ edizione

§  Grati ad ANTONELLA BORSELLINO per l’Invito pervenutoci, volentieri pubblichiamo  >>

alba_leg_aalba_leg_b

 
2 commenti

Pubblicato da su 26 luglio 2013 in Associazioni

 

Tag: , , ,

NO al nuovo Isee…

\\  Sul nostro Diario Facebook, abbiamo ricevuto dalla nostra amica PAOLA SPADONI una richiesta di pubblicazione e collaborazione che noi, volentieri, vogliamo porre all’attenzione di tutti coloro che seguono il nostro Blog  >>  

paola spadoniSe potete aiutatemi… Approfitto della bacheca per una cosa importante. Grazie!

NEL SILENZIO GENERALE GRIDIAMO IL NOSTRO RISOLUTO “NO” AL COSIDDETTO NUOVO ISEE

Con la modifica dell’ISEE, fortemente voluta da questo Governo, i diritti conquistati dalle persone disabili negli ultimi decenni verranno cancellati con un colpo di spugna! Improvvisamente per lo Stato diventeremo tutti ricchi e quindi niente più servizi, niente più sostegno, non avremo più diritto a niente. E’ un disegno che darà il colpo di grazia alle persone e alle famiglie disabili, con l’alibi di una presunta ricchezza che esisterà solo sulla carta!

Le fasce fragili saranno dunque quelle che pagheranno più amaramente di tutti una crisi economica che dovrebbe guardare altrove. Dobbiamo unire le nostre voci, dobbiamo gridare insieme che non ci staremo, che nessuno, portandoci alla fame, riuscirà a strapparci i nostri familiari per rinchiuderli negli istituti-lager, che non rinunceremo al lavoro e alla dignità che questo ci offre, che non offriremo supinamente il collo alla mannaia di questo Governo, debole con i forti e forte con i deboli.

Che nessuno tocchi i disabili prima di aver cancellato i privilegi della casta, le spese militari, gli enti inutili, le pensioni d’oro, il business miliardario della disabilità che arricchisce gli amici degli amici e affama proprio i disabili.

Grida anche tu: IO NON CI STO!

Vi aspettiamo il 31 luglio 2013 a Roma, in Piazza Montecitorio, dalle 16,30, per urlare tutta la nostra rabbia contro coloro che stanno svilendo la nostra Costituzione, che stanno ridicolizzando il nostro Paese, che lasciano sopravvivere le persone disabili solo quando le possono sfruttare e che intendono varare il nuovo ISEE con un colpo di mano estivo. Dobbiamo precederli, dobbiamo coinvolgere il mondo civile, dobbiamo dire… BASTA!!!

Aderisci e fai aderire più persone possibile attraverso il modulo cliccando sul link in calce, divulga ovunque puoi, coinvolgi istituzioni, amici, organizzazioni, associazioni, politici, gente dello spettacolo, chiunque tu credi possa indignarsi insieme a noi. E soprattutto unisciti alla protesta il 31 Luglio, organizza il trasferimento dalla tua città con bus, auto, treno, in qualsiasi modo. Non delegare ancora, partecipa!

https://docs.google.com/forms/d/1yX8KxxDXMEZ1JZZjR4LDgCTENAyspUI7uCPS_EbbIWQ/viewform

– Comitato 14 Settembre
– Coordinamento Nazionale Famiglie Disabili Gravi e Gravissimi
– La Cura Invisibile
– Gruppo Facebook Comitato Prepensionamento Famiglie Disabili Gravi
– Associazione Ad Diversando
(integreremo via via con le adesioni che giungeranno)

In questi anni il movimento per i diritti delle persone con disabilità, ha ottenuto importanti riconoscimenti nel nostro Paese e soprattutto dall’ONU.

#  Se potete, aiutatemi a condividere affinchè altre persone possono aderire e partecipare a questa manifestazione importantissima per tutti. Se potete vi prego di aderire entrando in questo link, grazie.

 
 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,