RSS

Archivio mensile:settembre 2012

Il “cittadino” ci scrive ancora

Anonimo
demopolitica@virgilio.it –
2.192.239.114      Inviato il 15/09/2012 alle 22:45

Vi chiedo gentilmente di pubblicare questo mio post. “Confronto, dialogo e molto altro a Santa Margherita. Proposta anonima per un paese senza identità.” Mi scuso per il disturbo. Se si faranno dei passi avanti, non avrò più motivo di scrivere anonimamente. Distinti saluti

      Spesso nelle materie geopolitiche ed economiche si tende a parlare di due Italie. Una, quella più ricca e avanzata, è l’Italia del nord. L’altra, più povera e in declino, è l’Italia del sud. Questa divisione geopolitica dell’Italia in due parti, ha favorito nel corso degli anni la nascita di partiti o più semplicemente di movimenti politici legati al territorio. E’ il caso della lega nord padania, ma anche del “grande sud” e del movimento delle autonomie di Lombardo. Le grandi differenze fra diverse regioni territoriali del nostro Paese hanno portato (come conseguenza) l’individuazione, quasi legittima, di ulteriori limiti. Sanità, cucina, bellezze artistiche e naturali. Questi sono solo alcuni degli ultimi argomenti scovati e messi in discussione. Ma fra tutte le mancanze del sud verso il nord e, più raramente, del nord verso il sud, ne emerge una. Quella socio-politica. Che vede la Sicilia e l’intero resto del sud, fanalino di coda. Per dare l’idea della gravità di tale questione, basta prendere in considerazione Santa Margherita di Belìce, il nostro amato, e da tanti odiato, paese.
A Santa Margherita si è sempre nascosto il più grave dei problemi. La mancanza di un dialogo serio ed educativo e di una partecipazione pubblica alle numerosissime questioni che riguardano noi tutti. Pochi giorni fa, proprio da questo blog, il dott. Cacioppo, direttore de l’Araldo, denunciava la mancanza di un dialogo. Dialogo che, proprio qualche mese fa, sembrava essersi fatto vivo in occasione delle elezioni amministrative, ma che dopo pochi giorni dalle votazione è scomparso.
Onestamente, non so di chi è la colpa. Sicuramente, non possiamo attribuirla agli attuali e ai passati politici ed amministratori locali. Forse le maggiori responsabilità sono nostre, cioè dei cittadini. Troppo impegnati nei nostri affari quotidiani, abbiamo dimenticato la collettività e il suo disperato bisogno di confronto, tradendo così la nostra Costituzione, frutto di sacrifici e di duro lavoro.
Negli ultimi anni, a Santa Margherita, è avvenuto, però, qualcosa di veramente positivo. Qualcosa che un anonimo cittadino margheritese ha definito come dei “funghi selvaggi”. Si parla della nascita di numerose associazioni, o più in genere, aggregazioni sociali. Dall’oratorio S. Rosalia all’associazione artistica Sogni d’Oro, passando per Eracle e l’aggregazione Atlantide. Ognuna di esse svolge le proprie attività. C’è chi ha costruito una web radio, c’è chi, invece, ha preferito stampare mensilmente un piccolo giornale, dove trattare varie tematiche. Insomma, si cerca di “stimolare” i margheritesi, che come una persona in coma, non danno più segno di nessuna attività.
Negli ultimi giorni ho, anonimamente, avanzato una proposta che credo possa scatenare una vera e propria “scossa culturale” (e qui mi scuso con gli amici di Sogni d’oro; la mia espressione non è una imitatio, bensì un punto di riferimento) e coinvolgere gli animi dei cittadini . Unendo le forze delle associazioni cittadine da un lato e dei mezzi di comunicazione a nostra disposizione dall’altro (web radio, il movimento stesso, l’araldo…) possiamo creare un vero e proprio evento sismico. Colgo l’occasione per proporre una mia idea inerente a quanto detto precedentemente: un Forum pubblico aperto ai cittadini che, con cadenza mensile, potrebbe riunirsi presso un luogo pubblico (come il teatro S. Alessandro) per trattare temi di valenza locale e nazionale. Liberi professionisti, studenti, professori, politici e quanti altri interessati potranno prenderne parte. Basta un po’ di volontà e di impegno, senza dimenticare che il nostro scopo primario è il bene per il paese. Sarebbe opportuno, da parte di chi ha già familiarità con associazioni o aggregazioni, prendere un’iniziativa al fine di riunire tutti coloro che dal proprio canto manifestano interesse verso tali tematiche… un incontro “ a porte aperte” che porti confronto e dialogo.
Per maggiori info: confrontonuovo@live.it
Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16 settembre 2012 in Attualità e Cultura

 

Tag: , ,

Don Pino Puglisi, 19 anni dopo

   Palermo tiene vivo il ricordo del «prete buono». Veniva chiamato così Don Pino Puglisi, il parroco di Brancaccio ucciso dalla mafia il 15 settembre del 1993 davanti al portone di casa, in piazza Anita Garibaldi, proprio nel giorno in cui compiva 56 anni. Morì poco distante dalla sua chiesa, quella di San Gaetano, dove ha affrontato una coraggiosa e difficile battaglia contro Cosa nostra: un personaggio ritenuto «scomodo» in un quartiere difficile. Quello di quest’anno è un anniversario particolare, perché Papa Benedetto XVI, poco meno di due mesi fa, ha autorizzato la beatificazione di Don Pino, in quanto «martire» ucciso «in odio alla fede». Un motivo in più per non dimenticare.

> http://www.corrieredelmezzogiorno.corriere.it

 

Tag: , , ,

Un “cittadino margheritese” ci scrive…

Abbiamo ricevuto una mail da parte di un lettore che riteniamo interessante. Vogliamo pubblicarla perchè, al di là di qualunque opinione soggettiva, pensiamo sia utile ad una riflessione partecipata ed aperta a tutti. 

Anonimo demopolitica@virgilio.it – 2.194.7.182
Inviato il 13/09/2012 alle 00:08
 
      Salve. Mi scuso con tutti voi per non rendere pubblico il mio profilo che resterà così per le prossime settimane. Detto questo, vorrei lanciare una proposta a voi e a tutte le altre organizzazioni e blog di Santa Margherita Belice. Di che cosa si tratta ve lo dirò in seguito, prima voglio però dirvi che la mia è una proposta di “rinnovo e cambiamento della mentalità margheritese”. Baso la mia idea sul confronto e sul dialogo politico, etico e morale e sulla libera partecipazione del pubblico. Andiamo al dunque. Fondiamo, o forse, meglio dire..fondate (voi e tutte le altre forme di aggregazione) un “Forum di discussione aperto” a tutti. Come farlo funzionare. Riunire chi ci sta una volta al mese ( oppure due volte, tre voltre. Questo poi si vedrà) e basare il confronto su due o tre temi che ci riguardino a livello locale e nazionale. Senza lasciar fuori le nuove generazione, includendo anche i quindicienni e company. Che ne dite? Cambiamo il paese, le risorse umane e logistiche ci sono. Distinti Saluti, un cittadino margheritese.

\\\   Il primo commento vogliamo farlo noi stessi. Intanto grazie per aver ritenuto utile l’invio della mail anche al nostro blog; poi ricordiamo a tutti che nell’edizione del Be Happy! di quest’anno l’Aggregazione Atlantide ha di fatto inaugurato una nuova iniziativa, che è l’Agorà. Un incontro assembleare ed aperto a tutti, com’è del resto nello stile dell’Aggregazione, su un argomento concreto che tocchi la quotidianità di ciascuno. Forse sbagliamo, ma ci sembra che il nostro lettore stia pensando a qualcosa di simile. Dunque, probabilmente siamo su una buona strada. Detto questo, però, chiediamo al “cittadino margheritese” di uscire dal suo anonimato, perchè se si vuole rinnovare e migliorare, occorre metterci la faccia. Questa discussione è appena cominciata: attendiamo altri interventi.

 
1 Commento

Pubblicato da su 13 settembre 2012 in Attualità e Cultura

 

Tag: ,

Giusy Buscemi, Miss Italia 2012

 

Giusy Buscemi, diciannovenne di Menfi, è la nuova Miss Italia 2012. A lei e alla sua famiglia auguri da tutti noi!

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 11 settembre 2012 in Attualità e Cultura

 

Tag: , ,

Un altro tassello…

      Il Be Happy! 2012 si è concluso. E anche questa 4^ Edizione si è svolta molto bene, lasciandoci soddisfatti, dopo le fatiche e l’impegno dei mesi precedenti. Ogni anno, la preparazione dell’Evento è un vero e proprio “cantiere aperto” che sprigiona le energie, mette in campo la fantasia e aggrega le intelligenze più generose. Non è facile offrire il proprio tempo e il proprio lavoro per contribuire alla realizzazione di un’idea. Di solito si chiede qualcosa in cambio; di solito, la gratuità è difficile. Al Be Happy!, invece, accade il contrario, sotto gli occhi di tutti!
       Come ogni anno, il tema del Be Happy! ha cercato di toccare la vita concreta delle persone e quello di quest’anno, a parere nostro, non poteva che essere legato alla grande crisi che sta attraversando il mondo intero. Ne abbiamo parlato nell’Agorà, che ha di fatto aperto l’Evento e raccolto il contributo di idee e riflessioni di diverse persone, fra le quali, il neo-assessore Vita Morreale, Antonella Lombardo, il prof. Tanino Bonifacio, Graziella Manno, Daniel Turon, Onorio Di Giovanna, il rag. Nicolò Lo Iacono, Giuseppe Maggio, ed altri. L’Agorà è stata moderata dal brillante giornalista locale Onorio Abruzzo.
       Il tema di questa edizione è stato: “oltre la Crisi… una nuova Solidarietà” e, come è ormai consuetudine dell’Aggregazione, a questa tematica si ispireranno le iniziative e le attività dei prossimi mesi. A dire il vero, l’idea di fondo ha avuto una breve anticipazione dal programma “Orizzonte Solidarietà”, iniziato da qualche mese per essere sviluppato in ambito sociale dopo l’Evento.
       Piatto forte della 4^ edizione, il concerto dei T.A.D. Una band formata da cinque ragazzi palermitani, molto bravi e con una grande voglia di crescere e migliorarsi. L’acronimo sta per “Twisted and Distorted”, cioè svitati e distorti, ma poi si esibiscono cantando tematiche che meritano di essere ascoltate e applaudite, come è avvenuto da noi. Peppe, Mario, Gianluca, Greg e Christian, per la prima volta a Santa Margherita, hanno già attirato l’attenzione facendo ben parlare di loro e questo comincia a piacerci. Altra presenza straordinaria è stata Linda Napoli, con la sua splendida voce e la bravura di sempre, per la seconda volta con noi.
       Ulteriore spazio di sano divertimento e partecipazione è stato occupato dal Karaoke, curato e gestito da Lillo Montalbano, accompagnato da Salvatore Brundo e tanti ragazzi e ragazze che ormai lo seguono dappertutto. Fra queste, l’eclettica Elisa Modica. Il Karaoke ha letteralmente coinvolto piccoli e grandi, tanto da essere ripreso anche in seconda serata. Mattatore dello spettacolo, Joe Di Vita, che presentando, giocherellando e, qualche volta anche esagerando, ha colorato la manifestazione.
       L’intero Evento è stato trasmesso in diretta, contemporaneamente in Fm e Web, da Radio Antenna Bisacquino e Radio Sisma. Lo staff di R.A.B., guidato da Biagio Rotolo, si è rivelato una squadra di giovani professionalmente preparati e con molta voglia di fare sul serio. Da ciò, l’auspicio che la collaborazione prosegua, nell’interesse reciproco. Radio Sisma, inoltre, tramite Onorio Di Giovanna, non si è risparmiata in disponibilità e collaborazione. Ultimo, ma non per importanza, il service audio e luci curato da Melchiorre Titone e i suoi simpatici collaboratori, che ha messo in risalto ogni aspetto della festa.
       In conclusione, possiamo dire che il tutto si è svolto perfettamente. Pur nascendo come “Festa dei Giovani”, il Be Happy! piace e riesce a coinvolgere anche gli adulti e, di anno in anno, va diventando un appuntamento da non perdere. Questa 4^ edizione, pur se organizzata un po’ “in tono minore”, per via di tante difficoltà e non ultime quelle finanziarie, è stata un altro tassello molto importante che è stato aggiunto al grande “mosaico” che in questi anni sta componendo l’Aggregazione Giovanile Atlantide: un ricco programma di intrattenimento, cultura e attualità, per comunicare valori e ideali positivi.

————————————————————————————————————————————- A.G.A.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 settembre 2012 in Be Happy! 2012

 

Tag:

Mercatino del Libro Usato

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 3 settembre 2012 in Vita dell Aggregazione

 

Tag: , , , ,