RSS

Il ruggito dei Leoni

28 Mar

Il 24 marzo 2012, è una data da segnare in calendario per i Leoni Sicani, è la data che può rappresentare la svolta decisiva per centrare il grande obiettivo, ovvero la qualificazione alle fasi finali del campionato di Lignano Sabbiadoro. Si perché i ragazzi di mister Sanfilippo, sabato scorso, hanno fatto l’impresa, vincendo11 a3 incasa degli Sconvolts Pescara, dopo aver affrontato una lunga e stancante trasferta. Grande entusiasmo per aver battuto un’ottima squadra (fra le favorite per la vittoria finale) in casa sua e per aver fatto diventare “facile” una partita che ad un certo punto sembrava stregata.

Ecco la cronaca dell’incontro. Gli abruzzesi si schierano con: D’Andrea in porta, Leone e capitan Faieta mazze, Remigio e De Vincentiis stick. I Leoni rispondono con Mendolia tra i pali, Sanfilippo e Massimino con lo stick, Garofalo e Nicolosi a formare il tandem d’attacco. Inizia la partita e sono subito i padroni di casa che partono a mille e colpiscono a freddo i giallo-verdi, Faieta scappa via sulla fascia e con un preciso diagonale infila Mendolia,1 a0 Pescara e gara che inizia in salita. I Leoni provano a scuotersi e cominciano a macinare gioco e a mettere paura ai padroni di casa, Massimino ancora in non perfette condizioni fisiche viene sostituita da Licari adattato a ruolo di stick, ma il primo tempo si chiude con gli Sconvolts in vantaggio. Il secondo quarto inizia con i siciliani in avanti alla ricerca disperata del pareggio, l’occasione arriva su shoot out dopo pochi minuti ma Garofalo si fa ipnotizzare dal bravissimo D’Andrea, che poco dopo si ripete ancora sulla punta saccense andando a deviare sul palo un tiro destinato a finire in fondo al sacco. Il Pescara non riesce più a superare il centrocampo e quando lo fa c’è sempre Licari a chiudere ogni tentativo d’attacco di Leone. Il forcing degli ospiti prosegue e finalmente Garofalo scarica in rete un destro carico di rabbia che vale l’1 a 1. Il match si sblocca, passano pochi minuti e ancora Garofalo firma il sorpasso, andando al riposo sul2 a1. Ripresa di terzo tempo che vede Pescara rifarsi sotto e dopo un’azione convulsa, la pallina finisce in rete a causa di uno sfortunato rimpallo fra Nicolosi e Licari,2 a2, ma i Leoni feriti rispondono alla grande ed è qui che vincono la partita. Uno-due micidiale di Garofalo prima e Super Kikka Nicolosi poi, che firma la sua prima rete in campionato dopo un lungo stop causa infortunio. La gioia è incontenibile e l’entusiasmo dei siciliani li porta a siglare poco dopo il 5 e il6 a2, ad opera ancora dello scatenato Garofalo che adesso sfrutta a meraviglia i varchi creati da Sanfilippo e Licari. Nel frattempo Mendolia è superba nel respingere ogni tentativo di Faieta di accorciare le distanze mentre dall’altra parte ancora D’Andrea su shoot out nega la gioia della doppietta a Nicolosi. Si chiude il terzo tempo con gli Sconvolts che accusano il colpo e nel quarto tempo continuano a subire l’uragano Garofalo che si abbatte senza lasciare scampo alla formazione bianco azzurra, esce allora Faieta ed entra Magri ma il risultato non cambia anzi, Nicolosi non riesce a sfruttare gli spazi lasciati dagli avversari, Sanfilippo e Licari  risultano invece insuperabili davanti alla piccola Mendolia che lascia il posto a Bellitti a inizio quarto tempo. Girandola di cambi fra le fila dei Leoni, prima entra Massimino a sostituire Nicolosi, poi la stessa Massimino esce per far posto a Palmeri. Il punteggio viene incrementato dalla formazione belicina fino al10 a2, poi è Bellitti che si mette in mostra con una serie di ottimi interventi ma nulla può quando Magri nei minuti finali accorcia le distanze su shoot out. A cinque minuti dalla fine i padroni di casa tentano il tutto per tutto e chiamano il tanto discusso controllo carrozzina, Garofalo sale sui rulli, l’arbitro controlla e decreta che è tutto regolare, si prosegue con gli ultimi scampoli del match che vede Licari fallire il terzo shoot out di giornata a favore dei Leoni, mentre Garofalo nei secondi conclusivi porta sull’11 a3 il risultato finale.

Con questa vittoria i Leoni Sicani fanno un balzo in classifica, salendo a quota 16 punti e incrementando il vantaggio a +4 sui Red Cobra, che nella stessa giornata perde clamorosamente il derby di Palermo a tavolino per10 a0 contro le Aquile, e prende un punto di penalizzazione a causa del solito controllo carrozzina ai danni di D’Aiuto, risultato sui rulli, oltre il limite consentito di11 km/hprevisto dal regolamento. Tutto questo significa che il 14 aprile nel ritorno contro gli Sconvolts Pescara, in caso di vittoria, la squadra delle Terre Sicane otterrebbe la certezza matematica del primo posto e quindi la possibilità di disputare a metà maggio le fasi finali del campionato per salire in Serie A1.

Sperando di giocare “la partita dell’anno” nel palazzetto dello sport di Sambuca o al pallone tenda di Sciacca, chiediamo fin da adesso ai nostri concittadini di non prendere impegni per questa data, abbiamo bisogno di tutti, Istituzioni, Media, Tifosi, per raggiungere un risultato che sarebbe straordinario per una squadra che in quasi due anni di vita ha realizzato dei veri e propri “miracoli” sociali e sportivi.

OGGI PIU’ CHE MAI, FORZA LEONI SICANI!!!!! TUTTI INSIEME, VERSO IL NOSTRO SOGNO…

> Giuseppe Sanfilippo

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 marzo 2012 in Wheelchair Hockey

 

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: