RSS

Risate e riflessione

07 Set

Il tempo passa e i modi di vivere cambiano, eppure le problematiche sociali rimangono le stesse, seppur affrontate in maniera diversa. La brillante commedia “La Zitata” è proprio la messa in scena di una realtà sociale che apparentemente sembra essere lontana da noi. Si viene coinvolti in un vortice di simpatiche risate che… poi… soli nel ripercorrere con la mente certe immagini, certe frasi, ecco che subentra in noi la, inizialmente lontana, riflessione…

Tipica delle commedie siciliane è la storia che nasce dal malinteso: don Agostino Piticò (e vogliamo sottolineare l’accento sulla “o”, essendone lui molto geloso), intento a cercar marito alle sue figlie, oramai donne, per paura che queste possano “arristàri schette” decide di affidarsi all’antica figura del “messaggero”, ma, ahimè,… all’appuntamento, il nostro tramite viene anticipato dalla visita di un funzionario del Ministero delle Finanze. E così, il don Agostino Piticò, preso d’eccitazione e contentezza, saltando la fase delle presentazioni, ecco che comincia a dar sfoggio delle proprie proprietà! Insomma… vuole il “meglio” per le proprie figlie!!! E così, il funzionario Sanguisuga determina, basandosi sulle dichiarazioni appena rilasciate, un ammontare di tasse, facente capo al Piticò, da capogiro. I momenti di panico per Piticò sono amplificati dall’immancabile presenza della tipica moglie siciliana: in apparenza sottomessa al marito, ma che nella realtà è proprio lei che dirige l’orchestra! Il finale è inaspettato e soprattutto di grande insegnamento.

Spesso, è proprio l’ironia che fa da tramite per la crescita, ci ammalia con il sorriso, ma poi… ci lascia un dolce amaro di presa di coscienza. L’opera d’arte è inscenata da una giovanissima compagnia, “I Gatti… Pardi”, frutto dell’Aggregazione Giovanile Atlantide, che vanta la splendida direzione artistica della professoressa Anna Maria Viola.

>  Mimma Giardina

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 settembre 2011 in I Gatti... Pardi

 

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: