RSS

Archivio mensile:marzo 2010

“Invictus” arriva in Italia

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31 marzo 2010 in Keep it real

 

Tag: , ,

Giovani è…

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 29 marzo 2010 in Vibrazioni

 

La prima auto digitale in Italia

 
      Carissimi lettori del Giornale di Atlantide, vi sarà sicuramente arrivata all’orecchio la notizia dell’arrivo della prima auto completamente digitale, omologata per l’Italia e adattata per un diversamente abile. E provate ad indovinare di dov’è il proprietario di questa innovativa ed avveniristica auto?… Ma, di Santa Margherita di Belice, naturalmente!
      Il proprietario, GIUSEPPE SANFILIPPO, ha acquistato a Gennaio 2009 una delle auto che una azienda tedesca sarebbe stata in grado di modificare. La scelta si riversava su due modelli: la “Chrysler Grand Voyager” e la “Kia Carnival”, che il nostro concittadino ha scelto. Si tratta di una grossa monovolume, originariamente omologata per sette persone, con una cilindrata di 2900 c.c. e una potenza di 185 cavalli. Giuseppe, dopo l’acquisto, ha contattato l’azienda in Germania e, in base alle sue esigenze e difficoltà motorie, si è messo d’accordo sui comandi e le modifiche da attuare sull’auto. Sulla vettura sono stati montati numerosi sistemi elettronici che, funzionando grazie a delle vere e proprie schede (come processori di computer), rendono l’auto completamente digitale.
      La vettura è stata ribassata; è stato montato un sistema che, facendo uso degli ammortizzatori destri, fa abbassare la macchina su quel lato, e che permette, grzie ad una rampa che esce automaticamente dal pavimento, la salita dei disabili dal portellone posteriore destro che, naturalmente, si apre con un tasto del telecomando. La macchina è omologata per 6 persone (3 posti classici e 3 su carrozzina); per fare ciò è stata tolta la seconda fila di sedili lasciando la terza e 1 in prima che si può spostare o alla guida o al posto del passeggero, permettendo così all’auto di essere guidata in modalità classica, sempre con cambio automatico, o in modalità “space drive” con un joystick. Quindi, l’auto viene guidata dal disabile tramite questo joystick e una grande varietà di pulsanti vicini che permettono di azionare i vari sistemi, quali: luci, frecce, tergicristalli, clacson, parasole (che scende elettricamente), apertura portelloni, ecc., facilitando l’uso del mezzo. Vi è anche montato un sistema, collegato al telefono, che utilizzando le casse dell’auto, permette di telefonare e ricevere telefonate senza dover tenere il telefono in mano. Per quanto riguarda la sicurezza, la carrozzina è stata modificata montando un sistema tipo “ralla” collegato al pavimento che blocca qualunque movimento della sedia. Successivamente, sempre con un sistema elettronico, viene avanti uno schienale che con dei braccetti che si collocano sul petto del disabile, agiscono da cintura di sicurezza. Sono stati inoltre sostituiti, in conseguenza degli adattamenti, anche marmitta e serbatoio. Tutti questi sistemi e la posizione dei pulsanti che li comandano, sono stati appositamente studiati per Giuseppe, come un vestito su misura, grazie alla precisione dei tecnici tedeschi.
      Come avrete ben capito, sono stati necessari sacrifici enormi da parte di Giuseppe per il disbrigo delle pratiche di omologazione del mezzo per l’Italia e per ottenere i documenti che certificano che lui con questi tecnologici sistemi può guidare quest’auto e, conseguentemente, prendere la patente facendo un esame con la stessa. Questo passo fatto da Giuseppe segna una grande conquista per tutti coloro che hanno la sua patologia, permettendo di dare una speranza di una vita più “normale” e indipendente possibile a tante persone. Peccato che lo stato, pur avendo grandissimi scienziati, ricercatori e soprattutto potenzialità, non riesca a sfruttarle non facendo mai arrivare l’Italia prima in classifica, eccetto che per la migliore mala organizzazione e maggiore lentezza della burocrazia.
 
> Gabriele Genova
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 marzo 2010 in Genova a 4ruote

 

Tag: , ,

Giornata Mondiale dell’Acqua 2010

“Acqua pulita per un mondo sano”
Nel mondo, oltre un miliardo di persone non hanno accesso all’acqua potabile e 2,5 miliardi ai servizi igienico-sanitari basilari. Quasi 2 milioni di bambini muoiono ogni anno per malattie legate alla carenza d’acqua potabile. Nei Paesi in via di sviluppo, il 90% delle acque reflue non viene trattato, mentre dispersioni e sprechi causano la perdita del 50% dell’acqua da bere e del 60% delle acque irrigue. Per il segretario delle nazioni unite, Ban Ki Moon, la mancanza d’acqua in alcuni paesi ha causato più vittime della guerra. “Queste morti costituiscono un affronto per l’intera umanità e minano gli sforzi di tanti Paesi di raggiungere il proprio potenziale di sviluppo”.
(tratto dal web)
 
 

Tag:

Primavera… della Vita

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 20 marzo 2010 in Vibrazioni

 

Tag: , ,

Festa di S. Giuseppe – Festa dei Papà

   Vorrei avere la tua forza e la tua pazienza, vorrei avere la tua esperienza e la tua saggezza, vorrei avere anche un pò dei tuoi capelli bianchi e delle tue rughe, se servisse ad essere un bravo papà come sei tu!

Grazie, per avermi dato la tua vita, il tuo tempo, il tuo amore, la tua comprensione, il tuo sostegno,… Grazie, papà!… e, AUGURI!!!

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 marzo 2010 in Riflessioni

 

E… vai!!!

 
 

Tag: , ,