RSS

Senza famiglia

07 Gen
      Si torna a parlare del popolo della strada, “invisibile” tutto l’anno, grazie alle tante iniziative di solidarietà natalizie con i più poveri e al freddo che assedia l’Italia. E ci sono diverse novità. Anzitutto, i senza dimora sono in aumento. Per la prima volta, una stima precisa, curata dal volontariato, rivela che sarebbero 100 mila in tutta la Penisola. Molti di questi sono immigrati che non sono riusciti a trovare lavoro e casa e non hanno altro rifugio dal gelo che i dormitori. Poi ci sono tante persone, italiane e straniere, con problemi psichici o una dipendenza dall’alcol o dalla droga, che li ha portati a rompere i ponti con famiglia e amici. Per loro è quasi impossibile trovare lavoro e riallacciare i rapporti con il resto del mondo, se nessuno li cura. Ma è difficile che i servizi pubblici siano attrezzati per sostenerli.
      Seconda novità: i volontari denunciano la crescita degli “insospettabili” di nazionalità italiana. Non si erano mai visti, in fila alle mense dei poveri, tanti anziani che magari hanno una pensione modesta e hanno vissuto dignitosamente tutta la vita in una casa popolare, ma oggi il loro reddito è troppo basso per comprarsi del cibo o pagare le bollette. Se non vengono seguiti dai servizi sociali o dalle parrocchie, rischiano di lasciarsi andare fino a finire in strada.
      Altra triste novità, l’aumento dei padri e delle madri separate, in fila per un pasto. Tra le conseguenze del divorzio c’è la perdita della casa per i padri, che devono lasciarla all’ex moglie e ai figli. Dovendo poi mantenerli, se uno non dispone di un reddito sufficientemente elevato o resta disoccupato, rischia di non potersi permettere neppure una stanza in affitto e finisce col dormire in auto. L’altra faccia della medaglia sono le madri abbandonate che, nonostante lavorino, non riescono a guadagnare abbastanza.
      Insomma, non è solo la crisi economica a far crescere l’emarginazione. Chi si trova senza famiglia è più che mai a rischio.
>  tratto da Popotus
Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 gennaio 2010 in Natale

 

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: