RSS

Archivio mensile:novembre 2009

Dove nasce l’arte?

      L’arte ha inizio nella preistoria. Con il termine “arte preistorica” si intendono tutte quelle manifestazioni artistiche appartenenti al periodo preistorico, che si conclude con la comparsa della scrittura. L’arte preistorica è principalmente legata alla rappresentazione della vita quotidiana e proprio nel periodo “paleolitico” essa acquisisce scopi magici e propiziatori, stabilendo così un contatto con la “divinità”. In seguito, questo ruolo verrà affidato alla figura del “sacerdote” e l’arte assumerà un valore maggiormente decorativo. I primi oggetti prodotti dall’uomo ai quali si possa attribuire una validità artistica, risalgono a circa 25.000 anni fa durante la “prima età della pietra”. L’arte del paleolitico è composta per lo più da dipinti murali e piccole sculture, rappresentanti entità femminili e scolpite in materiali come corno, osso, avorio, pietra, legno, lavorate con una pietra acuminata. Appartengono al “neolitico” i primi esempi di costruzione, quali i “menhir”, i “cromlech” e i “dolmen”. Dal III° millennio a.C. si svilupparono le tecniche di fusione del bronzo, basilari nelle elaborazioni di armi da caccia e da guerra. L’autore delle rappresentazioni, in questo periodo, non è una persona in particolare: tutti costruiscono manufatti, scolpiscono e dipingono, così come concorrono alla costruzione del villaggio.
      I dipinti e le sculture della preistoria hanno esercitato un grande fascino sulla cultura moderna. Molti artisti, quali Picasso, li hanno considerati perfetti nella loro instintività e vivacità espressiva. Per gli psicologi, inoltre, essi costituiscono la testimonianza dello sviluppo del pensiero umano; nell’arco della preistoria, infatti, l’uomo è partito da un’attività di tipo essenzialmente manipolatorio. In seguito, la sua rappresentazione è divenuta naturalistica, cioè ispirata alle forme della natura, per giungere infine, attraverso la formulazione di segni grafici sempre più simbolici e convenzionali, alle soglie della scrittura.
      Le testimonianze più significative del periodo paleolitico sono costituite dai dipinti nelle caverne, realizzate con le dita, con penne d’uccello, con rozzi pennelli e utilizzando colori di origine vegetale e animale. Se riflettiamo un attimo, possiamo realizzare che anche i bambini dipingono con le dita e creano figure istintive… Anche la loro, è una forma d’arte “preistorica” che un giorno diventerà moderna.
>   Maria Iolanda Giambalvo
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30 novembre 2009 in Attualità e Cultura

 

Tag:

Settimana a Roma – ottobre 2009

   >  Lucio, Giovanni, Rino,… & Friends  <

(guarda tutte le altre foto)

 
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30 novembre 2009 in Attualità e Cultura

 

Animazione…

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 25 novembre 2009 in Attualità e Cultura

 

Tag: ,

Fabio: Keeping it real

La innovativa rubrica a cura del sottoscritto,
Fabio Provenzano, direttamente dagli studi ed uffici della sede di Milano…
per l’Aggregazione Giovanile Atlantide e la sua rassegna editoriale.
      E’ con immenso piacere e dedizione che ho accettato di collaborare e dare il mio contributo per la rubrica di recensioni e commenti per l’Aggregazione, di cui sono membro.  Mi occuperò personalmente di scrivere per la rubrica mensile, recensioni riguardo ambiti musicali-cinematografici, con critiche, suggerimenti, commenti, opinioni, su ciò che concerne le novità nel mondo della musica e del cinema a livello internazionale, su tematiche, artisti, notizie rilevanti e di attualità, ecc…
      Le mie competenze, esperienze ed abilità nella scrittura giornalistica, a servizio dell’Aggregazione Giovanile Atlantide, con un linguaggio semplice, diretto, ironico, volto ad informare il pubblico più giovane e non solo… con obiettivi incentrati maggiormente sull’informazione e diffusione della cultura, utilizzando le mie ispirazioni e tecniche creative.
>  Fabio Provenzano
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 novembre 2009 in Varie ed Eventuali

 

Tag: ,

Andiamo avanti…

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22 novembre 2009 in Vita dell Aggregazione

 

Tag: , , , ,

Incontro… in Sede

      Il primo incontro di quest’anno dell’Aggregazione Giovanile Atlantide nella nuova Sede si è svolto il 16 ottobre. Abbiamo parlato dello scopo principale di Atlantide, ovvero quello di creare un’aggregazione tra noi giovani, per favorire momenti di socializzazione, di riflessione e di divertimento. Atlantide infatti vuole essere un’Aggregazione aperta a tutti, dove si sta bene insieme, al fine di scoprire nuovi valori e ideali positivi da realizzare. La nuova Sede diventa, quindi, luogo di aggregazione giovanile, che accoglie piccoli e grandi!
      Atlantide offre, come strumenti di divulgazione e di conoscenza, il Giornale mensile, ma anche il Blog, con il quale chiunque può mettersi direttamente in contatto, e tramite anche il programma di Facebook, dove è possibile lasciare commenti, domande, curiosità, ecc,…  Attualmente, noi giovani stiamo dividendoci i compiti per una migliore organizzazione e questo deve essere un impegno di ognuno di noi.
      In attesa di una definitiva stabilizzazione organizzativa e della Sede, vi faremo sapere al più presto delle prossime iniziative che vorremo svolgere…  Ciao a tutti!!!
 
>  Ambra Ciaccio
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 novembre 2009 in Vita dell Aggregazione

 

Tag: ,

Convenzione Onu – Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

      Magari siete seduti nel vostro banco, in classe, e non vedete l’ora che il suono della campanella vi liberi dalle fatiche scolastiche.  Oppure state leggendo il giornale nella vostra cameretta.  Non ve ne accorgete, ma facendo queste semplici cose – che vi sembreranno persino banali – state esercitando un vostro diritto: il diritto di studiare, quello di essere informati.  Che – a loro volta – ne presumono altri: sapete leggere e, quindi, avete ricevuto un’educazione che ha sviluppato le vostre capacità, siete stati inseriti in una classe dove avete imparato a convivere con i compagni, all’insegna della tolleranza, del rispetto delle persone.
      Finito di leggere, pensate di andare a giocare?  Fate bene, è un vostro diritto.  Esattamente come riposarvi.  O frequentare gli amici all’oratorio e andare in chiesa; o al tempio, se siete ebrei; in moschea, se la vostra religione è l’islam.  Chi lo dice?  La “Convenzione internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza” che oggi compie vent’anni: è stata firmata il 20 novembre del 1989, data in cui 187 Paesi membri dell’Onu, hanno promesso per iscritto di rispettarla.
      Anche l’Italia: gli articoli sono 54 e impegnano ogni Stato che li ha riconosciuti a fare tutto il possibile perchè quei diritti vengano prima concretizzati e poi applicati. Non è facile, ancora oggi – a distanza di vent’anni – restano molte cose da fare, soprattutto nelle zone più povere del mondo, dove ci sono ancora tanti bambini che muoiono di fame, che vivono nella povertà più nera senza possibilità di migliorare la loro condizione e che – cresciuti – sono condannati dalla mancanza di istruzione a ottenere unicamente lavori umili, precari e mal pagati.
(popotus)
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 20 novembre 2009 in Attualità e Cultura

 

Tag: , ,